Uninominale a Messina, Gallo vola alla Camera e Musolino al Senato nel segno di De Luca - Tempostretto

Uninominale a Messina, Gallo vola alla Camera e Musolino al Senato nel segno di De Luca

Marco Olivieri

Uninominale a Messina, Gallo vola alla Camera e Musolino al Senato nel segno di De Luca

Tag:

lunedì 26 Settembre 2022 - 10:12

La gioia del leader di Sicilia Vera che annuncia l'elezione

MESSINA – Dato definitivo. Ore 11,12: scrutinate tutte le 478 sezioni, Francesco Gallo vola alla Camera dei deputati con il 32,22%, mentre Matilde Siracusano è al 29,07. Dafne Musolino vince, completate le 1001 sezioni scrutinate, e conquista il seggio di senatrice con il 29.96, mentre Ella Bucalo si ferma al 29,40 per cento. Un testa a testa all’ultimo voto. In generale, due vittorie sorprendenti, considerata la tendenza generale a favore del centrodestra. Ma l’affermazione di De Luca e di Sicilia Vera in Sicilia, come annunciano gli exit poll, e il radicamento nel territorio messinese hanno fatto il resto.

Sulla sua pagina Facebook (la foto in evidenza è tratta da lì) così Cateno De Luca commenta questa vittoria di “Sud chiama Nord”: “Abbiamo eletto Dafne Musolino al Senato (Messina Enna) e Francesco Gallo alla Camera (Messina zona Jonica). Alle ore 11 la nostra diretta a modo mio”.

Ultimo aggiornamento, i voti complessivi

Per la Camera dei deputati, collegio Messina, con province ed Eolie, il vicesindaco Gallo batte dunque una big come Siracusano, simbolo dell’impegno parlamentare per il risanamento. Battuta da uno degli uomini chiave di De Luca e Sicilia Vera. Uomo chiave in termini di strategia politica ed elettorale. Tuttavia, la deputata è capolista pure al proporzionale, cosa che le garantirà probabilmente la rielezione.

In comune con l’ex sindaco di Messina le radici democristiane, Gallo andrà a Roma lasciando l’amministrazione Basile. Sempre all’uninominale alla Camera dei deputati, dove vince chi ha un voto in più, al terzo posto la senatrice Grazia D’Angelo con il 16,60 per cento, per il Movimento Cinquestelle, al quarto il consigliere comunale del Partito democratico Felice Calabrò, per il centrosinistra, con 14,34. E ancora: Liliana Modica, Azione più Italia Viva, con 3,64, Carlo Spanò, di Italexit, con 1,95, Francesco Mucciardi, di Unione popolare, con 0,95, Giuseppe Billè (Italia Sovrana e Popolare) con 0,92, Salvatore Modica (Vita) con 0,27.

Il Senato

Senato della Repubblica: collegio Messina/Enna, tutti i Comuni messinesi più la provincia di Enna. L‘avvocata e assessora Musolino, per “Sud chiama Nord”, vince su Ella Bucalo, deputata di Fratelli d’Italia e per la coalizione di centrodestra. La deputata è anche seconda nella lista dietro l’ex presidente della Regione Nello Musumeci, al proporzionale, sempre al Senato per FdI. E i risultati si sapranno anche qui tra poche ore, con il calcolo delle liste nei plurimominali, dove si vota il partito.

Un testa a testa soprendente alla vigilia, data la forza del partito di destra e il radicamento soprattutto a Barcellona della parlamentare e commissaria provinciale di FdI. Solo terza, con 18,02, e anche questo è un dato importante, la sottosegretaria e senatrice Barbara Floridia (M5S), presente pure nel listone di Giuseppe Conte e che tornerà in Parlamento. Quarta la consigliera comunale del Partito democratico, Antonella Russo, con il 14,81 per cento. Per Azione più Italia Viva, Emiliano Lazzara Papina è al 3,56; Giuseppe Sottile (Italexit) è al 2,17; Renzo Ioppolo (Italia Sovrana e Popolare) ottiene 0,81 per cento; Dolores Dessì (Unione popolare) 0,71; Carla Bonanno (Vita) 0,40.

Le ore precedenti: la corsa alla vittoria sezione per sezione

Gli eletti Musolino e Gallo

Ore 8,40, fonte ministero dell’Interno, Francesco Gallo in testa alla Camera con il 32,90%, voti 50.972, sezioni scrutinate 418 su 478; Dafne Musolino guida in Senato all’uninominale con il 29,56 per cento, 95.367 voti, 937 sezione scrutinate su 1001. I secondi: Matilde Siracusano 28,50; per il Senato, sul filo del rasoio, Ella Bucalo 29,30.

Un dato clamoroso per le elezioni politiche. Mentre continua lo spoglio, sono in testa a Messina, per l’uninominale alla Camera dei deputati e al Senato, gli assessori di Federico Basile e in corsa per De Luca “Sindaco d’Italia”: il vicesindaco Francesco Gallo e Dafne Musolino. Quest’ultima si contende il seggio, fino all’ultimo voto, con Ella Bucalo (FdI) del centrodestra. Il risultato conferma, in ogni caso, la sintonia di Messina con l’ex sindaco e il suo progetto politico.

Ore 8.22 Testa a testa Musolino-Bucalo al Senato. Senato della Repubblica: collegio Messina/Enna, tutti i Comuni messinesi più la provincia di Enna. Mentre (ore 8,22) siamo arrivati a 901 sezioni scrutinate, l’avvocata e assessora Musolino, per “Sud chiama Nord”, è in testa con il 29,80% su Ella Bucalo, deputata di Fratelli d’Italia e per la coalizione di centrodestra, con 29,01 per cento.

AGGIORNAMENTI

Articoli correlati

5 commenti

  1. De Luca invece dove vola ?

    13
    32
    1. Deputato all’Ars

      0
      0
  2. ma non c’è lo sbarramento a livello nazionale?

    1
    5
  3. Piaccia o no le urne parlano chiaro. E tra l’altro senza coalizioni. Quindi risultato netto e chiaro.

    19
    6
  4. Bravi i messinesi. Già Messina non contava niente. Ora avete mandato in Parlamento due che staranno soli soli, senza alleanze, senza peso, senza voce. Saranno divorati dai lupi.

    10
    12

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007