Nuova iniziativa per il monitoraggio nella Valle del Mela - Tempostretto

Nuova iniziativa per il monitoraggio nella Valle del Mela

Serena Sframeli

Nuova iniziativa per il monitoraggio nella Valle del Mela

mercoledì 17 Aprile 2013 - 16:24

L’Adasc tra poche ore chiederà alla Regione l’adesione ad un nuovo sistema per il monitoraggio ambientale e la gestione delle emergenze

L’ “A.D.A.S.C.” continua la sua battaglia in difesa dell’ambiente.
L’Associazione per la Difesa dell’Ambiente e della Salute dei Cittadini,infatti, invierà nelle prossime ore una richiesta alla Regione Siciliana, precisamente all’ Assessorato Territorio ed Ambiente e per conoscenza agli Enti Locali ed al Ministero dell’Ambiente, affinché realizzi nell’Area ad Elevato Rischio di Crisi Ambientale Milazzo – Valle del Mela il progetto S.I.M.A.G.E. (Sistema Integrato per il Monitoraggio Ambientale e la Gestione delle Emergenze) in relazione anche al rischio industriale.
“Questo sistema è attivo da diversi anni nell’area industriale di Porto Marghera – dichiara il Presidente Peppe Maimone – e da notizie avute da cittadini del luogo, è molto efficiente e nel nostro territorio risolverebbe due grosse lacune: la mancanza di un monitoraggio ambientale efficiente e la mancata attivazione di tutte le procedure in caso di incidente rilevante. Auspichiamo che in tempi celeri la Regione Siciliana attivi tutte le procedure per avviare il progetto da noi suggerito ed inizi il tanto percorso atteso dalla popolazione: la bonifica ed il risanamento.”
“In un territorio altamente inquinato – dichiara Assunta Sciacca, segretaria dell’Associazione – è inaccettabile che non vi sia un efficiente sistema di monitoraggio ambientale e la comunicazione alla popolazione in caso di incidente rilevante vista la presenza di 4 ARIR (Aziende a Rischio di Incidente Rilevante – Inventario Nazionale degli Stabilimenti a Rischio di incidente Rilevante).
Il SIMAGE ha a disposizione differenti strumenti di monitoraggio ambientale, posti sia all’interno dell’area industriale che nei pressi dei centri abitati, che permettono di controllare 24h/24h il valore della concentrazioni dei numerosi agenti inquinanti. Lo scopo del progetto SIMAGE è anche quello di garantire un flusso di informazioni in caso di emergenza e fornire supporto tecnico al decisore pubblico cioè Prefetto, Sindaco ecc, al fine di ridurre anche i tempi di intervento. Il sistema di allertamento e comunicazione, rivolto alla popolazione, avviene su specifici pannelli luminosi e su totem oltre ad un sistema comunicazione sms”.
L’ “A.D.A.S.C.” collabora attivamente con l’Associazione Priolo Parla, ed anche quest’ultima a giorni proporrà alla Regione Siciliana di realizzare il Progetto SIMAGE nell’Area ad Elevato Rischio di Crisi Ambientale del siracusano.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007