Verona Trento, i genitori: "La scuola riapra le porte agli studenti" - Tempostretto

Verona Trento, i genitori: “La scuola riapra le porte agli studenti”

Redazione

Verona Trento, i genitori: “La scuola riapra le porte agli studenti”

Tag:

giovedì 24 Settembre 2020 - 08:41

Protestano le famiglie della Verona Trento. La lettera dei genitori degli studenti della III F

Primo giorno nella bufera anche per l’istituto scolastico Verona Trento. In questo caso il problema è legato ad una decina di aule le cui finestre risultano inadeguate a garantire l’areazione. Di seguito la lettera dei genitori degli studenti della III F.

Il paradosso

La scuola benché, dal punto di vista dell’edilizia scolastica e della sicurezza (in generale) sia tra le più efficienti della città, non può aprire i battenti in conseguenza della ormai nota vicenda che attiene alle finestre delle aule (qualche decina) che, con l’attuale sistema a vasistas, non sembra garantire l’opportuna areazione, oggi maggiormente necessitata dalla c.d. pandemia da Covid-19 (ormai non più definibile emergenza proprio in ragione del lungo tempo trascorso dal suo propagarsi) e dalle disposizioni normative licenziate.

Soluzione inadeguata

Solo in data 22 settembre è stato comunicato l’avvio delle lezioni, esclusivamente nel diverso plesso della scuola Boer facente parte del medesimo Istituto comprensivo, che in ragione dell’elevato numero degli iscritti complessivi si terranno sino al 30  per un solo giorno settimanale per ciascuna classe (con orario antimeridiano ridotto).

“Tempi brevi”?

I genitori degli studenti sono pienamente consapevoli degli sforzi assunti da chi ha l’onere di dirigere e rappresentare l’Istituto e stanno assistendo alla stucchevole diatriba in corso con l’amministrazione comunale in ordine alla soluzione di un problema, a quanto è dato sapere, sollecitata tempestivamente. Prendono atto delle dichiarazioni odierne con cui è stata confermata la conclusione dei lavori in “tempi brevi”.

Il diritto allo studio

Non intendono, tuttavia, attendere oltre il tollerabile e ricordano che il diritto allo studio è presidiato anche da opportune garanzie costituzionali. In ragione di ciò – riservando adeguate azioni in ogni sede competente nei confronti di chi di ragione – auspicano il positivo e definitivo esito della vicenda (da individuarsi unicamente nella restituzione della scuola agli studenti, ancora da dotare di banchi individuali) con l’estrema sollecitudine che il caso merita.

Messina, 23 settembre 2020

I genitori degli studenti della classe III^F della Scuola Verona Trento

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007