Schianto fatale, la giovane Lorena Mangano non ce l'ha fatta. I suoi organi saranno donati - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Schianto fatale, la giovane Lorena Mangano non ce l’ha fatta. I suoi organi saranno donati

Veronica Crocitti

Schianto fatale, la giovane Lorena Mangano non ce l’ha fatta. I suoi organi saranno donati

martedì 28 Giugno 2016 - 16:15
Schianto fatale, la giovane Lorena Mangano non ce l’ha fatta. I suoi organi saranno donati

Per Gaetano Forestieri, il trentenne sottoufficiale della Gdf che era alla guida dell'Audi, potrebbe configurarsi il reato di omicidio stradale. I funerali di Lorena si terranno giovedì alle 15.30 nella chiesa di Cristo Re di Capo d'Orlando.

Non ce l'ha fatta Lorena Mangano, la giovane 23enne di Capo d'Orlando che sabato notte è rimasta vittima del tragico incidente avvenuto lungo la via Garibaldi. Da tre giorni la sua vita era appesa ad un filo, nel reparto di rianimazione dell'ospedale Policlinico di Messina.

I medici hanno tentato il tutto per tutto per salvarle la vita. Le condizioni di Lorena erano apparse disperate fin da subito, il suo cuore ha smesso di battere questo pomeriggio ed i genitori hanno dato il consenso per l'espianto degli organi. Tantissimo il dolore e la commozione di amici, colleghi, conoscenti, che si erano riuniti dinnanzi all'ospedale di viale Gazzi per pregare per lei.

Ventitré anni, originaria di Capo d'Orlando, studentessa universitaria a Messina, la notte di sabato Lorena stava guidando la sua Panda, con a bordo altri tre amici. Erano da poco passate le 22.30. Superato il semaforo di via Torrente Trapani, Lorena stava per immettersi lungo la via Garibaldi quando una Audi TT, a velocità sostenuta, ha prima tentato la frenata e poi ha impattato violentemente contro la Panda, accartocciandola. Uno schianto devastante.

Lorena è rimasta incastrata tra le lamiere, mentre gli altri passeggeri della Panda, tutti feriti, hanno comunque riportato contusioni e traumi più lievi. Gli agenti della sezione Infortunistica di Messina continuano a ricostruire, minuto dopo minuto, l'esatta dinamica dello scontro.

Gaetano Forestieri, il conducente dell'Audi è risultato positivo all'alcol test. Già denunciato per guida in stato di ebbrezza, adesso per lui potrebbe configurarsi anche l'ipotesi di omicidio stradale. Il fascicolo di inchiesta è nelle mani del Sostituto Procuratore Marco Accolla che ieri ha disposto il sequestro e la perizia sui mezzi coinvolti.

Al vaglio ci sono anche le dichiarazioni di alcuni testimoni che, quella notte, poco prima dell'impatto fatale, avrebbero visto una Fiat Abarth 500 viaggiare a velocità sostenuta accanto all'Audi.

Gli agenti della Polizia Municipale continuano a scandagliare le immagini di sistemi di videosorveglianza della zona alla ricerca del più utile dettaglio o di una conferma.

Veronica Crocitti

Tag:

48 commenti

  1. NON C’E’ CHIU’ MUNNU se un sottoufficiale della Guardia di Finanza corre violando quelle leggi che dovrebbe far rispettare, una xxxxxxxxx in un Corpo di cui andare fieri da licenziare in tronco, senza aspettare il processo, che deve servire per l’aspetto penale, quanto carcere per una giovane vita spezzata.

    0
    0
  2. NON C’E’ CHIU’ MUNNU se un sottoufficiale della Guardia di Finanza corre violando quelle leggi che dovrebbe far rispettare, una xxxxxxxxx in un Corpo di cui andare fieri da licenziare in tronco, senza aspettare il processo, che deve servire per l’aspetto penale, quanto carcere per una giovane vita spezzata.

    0
    0
  3. Nino Principato 28 Giugno 2016 16:46

    Troppo pochi (sempre se glieli danno)i 12 anni previsti come massimo della pena per omicidio stradale. Questo personaggio, e tutti gli altri come lui, è semplicemente un assassino premeditato che ha tolto la vita a un fiore di ragazza con tante speranze e tanti sogni, un omicida cui andrebbe comminato, come minimo, l’ergastolo (ma questo in una nazione civile, non certo in Italia, paese del più becero garantismo). Riposa in pace, Lorena, in un’altra vita dove ti trovi, forse migliore di questa.

    0
    0
  4. Nino Principato 28 Giugno 2016 16:46

    Troppo pochi (sempre se glieli danno)i 12 anni previsti come massimo della pena per omicidio stradale. Questo personaggio, e tutti gli altri come lui, è semplicemente un assassino premeditato che ha tolto la vita a un fiore di ragazza con tante speranze e tanti sogni, un omicida cui andrebbe comminato, come minimo, l’ergastolo (ma questo in una nazione civile, non certo in Italia, paese del più becero garantismo). Riposa in pace, Lorena, in un’altra vita dove ti trovi, forse migliore di questa.

    0
    0
  5. Un Angelo tornato in cielo. R.I.P.

    0
    0
  6. Un Angelo tornato in cielo. R.I.P.

    0
    0
  7. MessineseAttenta 28 Giugno 2016 17:12

    E ADESSO CHE IL FINANZIERE VENGA RINCHIUSO IN GALERA.

    0
    0
  8. MessineseAttenta 28 Giugno 2016 17:12

    E ADESSO CHE IL FINANZIERE VENGA RINCHIUSO IN GALERA.

    0
    0
  9. V per vendetta2 28 Giugno 2016 17:32

    R.I.P. Lorena. Un abbraccio alla famiglia e un plauso per il gesto di umanità e civiltà data con la donazione degli organi.

    0
    0
  10. V per vendetta2 28 Giugno 2016 17:32

    R.I.P. Lorena. Un abbraccio alla famiglia e un plauso per il gesto di umanità e civiltà data con la donazione degli organi.

    0
    0
  11. V per vendetta2 28 Giugno 2016 17:36

    Ora scrivo a a te xxxxxxxxxx giudatore della 500 che scorrazzavi accanto all’Audi TT dimostra il tuo coraggio e presentati tanto potrai nasconderla quanto vuoi ma le forze dell’ordine e la magistratura ti scoveranno e ti presenteranno il conto che spero per te sia salatissimo.

    0
    0
  12. V per vendetta2 28 Giugno 2016 17:36

    Ora scrivo a a te xxxxxxxxxx giudatore della 500 che scorrazzavi accanto all’Audi TT dimostra il tuo coraggio e presentati tanto potrai nasconderla quanto vuoi ma le forze dell’ordine e la magistratura ti scoveranno e ti presenteranno il conto che spero per te sia salatissimo.

    0
    0
  13. Condoglianze alla famiglia.Non osa pensare alla profondità del loro dolore. Mette molta rabbia la stupidità ,l’ignoranza , il totale menefreghismo della banali regole della strada che ci sono dietro ad una tragedia del genere.

    0
    0
  14. Condoglianze alla famiglia.Non osa pensare alla profondità del loro dolore. Mette molta rabbia la stupidità ,l’ignoranza , il totale menefreghismo della banali regole della strada che ci sono dietro ad una tragedia del genere.

    0
    0
  15. Ciao Lorena, condoglianze a questa famiglia che al contrario del pseudo pubblico ufficiale ubriaco ha dimostrato dignità e rispetto per la vita altrui donando gli organi, mi rivolgo a sua Eccellenza Procuratore Marco Accolla e chi eventualmente giudicherà il caso e a tutte le forze dell’ordine impegnate alla ricerca delle dinamiche TOLLERANZA ZERO date almeno uno spiraglio di giustizia per questa FAMIGLIA CONDANNATA ALL’ERGASTOLO da chi dovrebbe dare gli esempi. Invece rivolgo un appello ai “piani alti” della GdF costituitevi parte civile e buttate fuori dal corpo questo elemento e chiedete i danni di immagine !!!

    0
    0
  16. Ciao Lorena, condoglianze a questa famiglia che al contrario del pseudo pubblico ufficiale ubriaco ha dimostrato dignità e rispetto per la vita altrui donando gli organi, mi rivolgo a sua Eccellenza Procuratore Marco Accolla e chi eventualmente giudicherà il caso e a tutte le forze dell’ordine impegnate alla ricerca delle dinamiche TOLLERANZA ZERO date almeno uno spiraglio di giustizia per questa FAMIGLIA CONDANNATA ALL’ERGASTOLO da chi dovrebbe dare gli esempi. Invece rivolgo un appello ai “piani alti” della GdF costituitevi parte civile e buttate fuori dal corpo questo elemento e chiedete i danni di immagine !!!

    0
    0
  17. Profondo cordoglio per la vittima. Nessuna scusante per un “cosiddetto” tutore dello Stato (GdF) che si è rivelato essere un vero “bluff”. Come si selezionano i componenti dei corpi militari dello Stato ? Uno scavezzacollo incosciente graduato della GdF e per giunta figlio di un componente della Benenerita ? Non c’è più mondo…..!

    0
    0
  18. Profondo cordoglio per la vittima. Nessuna scusante per un “cosiddetto” tutore dello Stato (GdF) che si è rivelato essere un vero “bluff”. Come si selezionano i componenti dei corpi militari dello Stato ? Uno scavezzacollo incosciente graduato della GdF e per giunta figlio di un componente della Benenerita ? Non c’è più mondo…..!

    0
    0
  19. Un’altra vita spezzata dal menefreghismo della gente che non rispetta le più elementari norme del codice della strada. Un cordoglio ai familiari di Lorena e spero che il xxxxxxxxxxxx che ha causato l’incidente marcisca in carcere

    0
    0
  20. Un’altra vita spezzata dal menefreghismo della gente che non rispetta le più elementari norme del codice della strada. Un cordoglio ai familiari di Lorena e spero che il xxxxxxxxxxxx che ha causato l’incidente marcisca in carcere

    0
    0
  21. Condoglianze alla famiglia anche se sconosciuta sono dolori immensi e incolmabili un pensiero sincero vada alla ragazza.

    0
    0
  22. Condoglianze alla famiglia anche se sconosciuta sono dolori immensi e incolmabili un pensiero sincero vada alla ragazza.

    0
    0
  23. libero professionista 28 Giugno 2016 21:23

    Mi auguro che vengano applicate seriamente le nuove norme del codice della strada. Non si può sfrecciare a 150 km/h in città, peraltro con il tasso alcolico sopra il lite, gareggiando con altri veicoli.
    Forse il reato è ancora più grave dell’omicidio stradale.
    Condoglianze alla famiglia, che innanzi ad una tragedia così grande ha dimostrato un’umanità incredibile donando gli organi.

    0
    0
  24. libero professionista 28 Giugno 2016 21:23

    Mi auguro che vengano applicate seriamente le nuove norme del codice della strada. Non si può sfrecciare a 150 km/h in città, peraltro con il tasso alcolico sopra il lite, gareggiando con altri veicoli.
    Forse il reato è ancora più grave dell’omicidio stradale.
    Condoglianze alla famiglia, che innanzi ad una tragedia così grande ha dimostrato un’umanità incredibile donando gli organi.

    0
    0
  25. Sincere condoglianze alla famiglia che ha dimostrato una alta nobilta’ di valori umani.

    0
    0
  26. Sincere condoglianze alla famiglia che ha dimostrato una alta nobilta’ di valori umani.

    0
    0
  27. Che possa riposare in pace e che il Signore possa dare ai genitori la forza per andare avanti. Sentite condoglianze

    0
    0
  28. Che possa riposare in pace e che il Signore possa dare ai genitori la forza per andare avanti. Sentite condoglianze

    0
    0
  29. Non si potrebbe neanche mettere la macchina in doppia fila, passare col rosso, falciare i pedoni sulle strisce pedonali invece di rallentare, uscire dai parcheggi senza freccia allegramente col telefono in mano, buttare sacchetti dell’immondizia in faccia alle persone dalle auto in corsa(si mi è successo anche questo!) ma tanto non ci sono ne vigili ne polizia in giro quindi a Messina ognuno fa quello che gli pare.

    0
    0
  30. Non si potrebbe neanche mettere la macchina in doppia fila, passare col rosso, falciare i pedoni sulle strisce pedonali invece di rallentare, uscire dai parcheggi senza freccia allegramente col telefono in mano, buttare sacchetti dell’immondizia in faccia alle persone dalle auto in corsa(si mi è successo anche questo!) ma tanto non ci sono ne vigili ne polizia in giro quindi a Messina ognuno fa quello che gli pare.

    0
    0
  31. il giorno del dolore. Non si può morire così.

    0
    0
  32. il giorno del dolore. Non si può morire così.

    0
    0
  33. Se fossimo in un paese civile il Corpo della Guardia di Finanza – al di là del giudizio della magistratura – dovrebbe RADIARE il soggetto in questione per aver disonorato le Istituzioni con il suo comportamento socialmente inammissibile.
    Non si può togliere la vita ad una ragazza di 23 anni che nulla aveva fatto se non rispettare le regole (passare con il verde).
    Vergogna, vergogna ed ancora VERGOGNA!!!!!

    0
    0
  34. Se fossimo in un paese civile il Corpo della Guardia di Finanza – al di là del giudizio della magistratura – dovrebbe RADIARE il soggetto in questione per aver disonorato le Istituzioni con il suo comportamento socialmente inammissibile.
    Non si può togliere la vita ad una ragazza di 23 anni che nulla aveva fatto se non rispettare le regole (passare con il verde).
    Vergogna, vergogna ed ancora VERGOGNA!!!!!

    0
    0
  35. Hombre de barro 29 Giugno 2016 07:44

    Stimato @Emigrante.
    Non facciamoci illusioni, ci sono stati casi di vere e proprie ESECUZIONI PUBBLICHE di delinquenti (o presunti tali) da parte delle FFOO. Se gli va male, 3 mesi di sospensione e cambio di sede…tutto risolto.

    0
    0
  36. Hombre de barro 29 Giugno 2016 07:44

    Stimato @Emigrante.
    Non facciamoci illusioni, ci sono stati casi di vere e proprie ESECUZIONI PUBBLICHE di delinquenti (o presunti tali) da parte delle FFOO. Se gli va male, 3 mesi di sospensione e cambio di sede…tutto risolto.

    0
    0
  37. Hombre de barro 29 Giugno 2016 07:48

    Concordo in tutto, solo che le FFOO ci sono, eccome:
    I vigili imboscati in ufficio o al bar e le pattuglie in servizio parlando al cellulare… ovviamente quando vedono, guardano altrove!

    0
    0
  38. Hombre de barro 29 Giugno 2016 07:48

    Concordo in tutto, solo che le FFOO ci sono, eccome:
    I vigili imboscati in ufficio o al bar e le pattuglie in servizio parlando al cellulare… ovviamente quando vedono, guardano altrove!

    0
    0
  39. Ora che finalmente dopo anni di lotta in parlamento esiste una legge sull’omicidio stradale.
    Si deve procedere con sollecitudine ad attuarla senza sconti e senza attenuanti.
    Una persona che guida in stato di ebrezza a tutta velocità in città non ha scusanti di sorta.
    Chiunque deve poter uscire senza avere il timore che uno fuori di testa ti uccida.

    0
    0
  40. Ora che finalmente dopo anni di lotta in parlamento esiste una legge sull’omicidio stradale.
    Si deve procedere con sollecitudine ad attuarla senza sconti e senza attenuanti.
    Una persona che guida in stato di ebrezza a tutta velocità in città non ha scusanti di sorta.
    Chiunque deve poter uscire senza avere il timore che uno fuori di testa ti uccida.

    0
    0
  41. Non ci sono parole per descrivere l’accaduto… Credo che 12/15 anni di carcere che è il massimo della pena siano pochi per colmare un dolore così grande, una ragazza bellissima con una vita davanti non può morire per una assurdità commessa da due M….e Spero che la giustizia vada veramente fino in fondo e trovi anche l’abarth e che faccia le giuste cose con questi esseri non degni di stare al mondo… Purtroppo ormai è questa la società che si è creata in questa città… Ognuno fa quel che vuole senza controllo e senza regole.
    RIP Lorena

    0
    0
  42. Non ci sono parole per descrivere l’accaduto… Credo che 12/15 anni di carcere che è il massimo della pena siano pochi per colmare un dolore così grande, una ragazza bellissima con una vita davanti non può morire per una assurdità commessa da due M….e Spero che la giustizia vada veramente fino in fondo e trovi anche l’abarth e che faccia le giuste cose con questi esseri non degni di stare al mondo… Purtroppo ormai è questa la società che si è creata in questa città… Ognuno fa quel che vuole senza controllo e senza regole.
    RIP Lorena

    0
    0
  43. Simpatico amico quello che hai detto è valido se un agente commette qualche sciocchezza.
    Purtroppo in questo caso, l’assassino ha 32 anni, sotto ufficiale, positivo all’alcool test, intento a fare una corsa molto probabilmente a 140 all’ora su una strada il cui limite è 50, con un auto che molto probabilmente ha centralina e qualche altra cosa modificata, che passa col rosso e ammazza una povera disgraziata beh…
    Intanto sarà sospeso a tempo indeterminato poi si vedrà ma a meno che non abbia amicizie (molto ma molto)altolocate, dubito che rientrerà a lavorare per la G.D.F.

    0
    0
  44. Simpatico amico quello che hai detto è valido se un agente commette qualche sciocchezza.
    Purtroppo in questo caso, l’assassino ha 32 anni, sotto ufficiale, positivo all’alcool test, intento a fare una corsa molto probabilmente a 140 all’ora su una strada il cui limite è 50, con un auto che molto probabilmente ha centralina e qualche altra cosa modificata, che passa col rosso e ammazza una povera disgraziata beh…
    Intanto sarà sospeso a tempo indeterminato poi si vedrà ma a meno che non abbia amicizie (molto ma molto)altolocate, dubito che rientrerà a lavorare per la G.D.F.

    0
    0
  45. Infatti me lo ha confermato più di una persona. Tutti i vigili imboscati!!!
    E la polizia la vedi solo di notte a prendersi il caffè(i carabinieri neanche quello).

    0
    0
  46. Infatti me lo ha confermato più di una persona. Tutti i vigili imboscati!!!
    E la polizia la vedi solo di notte a prendersi il caffè(i carabinieri neanche quello).

    0
    0
  47. Mi dispiace tantissimo …mi auguro che con le nuove norme sull’omicidio stradale questo pirata ed assassino (che guidava in stato di ebbrezza, a velocita folle in citta ! per una gara di velocita e non rispettando i segnali del semaforo) , sia condannato al massimo della pena prevista con le nuove norme in casi come questi. Se avessimo ancora le vecchie leggi questo balordo se la scapperebbe con massimo due anni con la condizionale (non si farebbe un solo giorno di carcere)

    0
    0
  48. Mi dispiace tantissimo …mi auguro che con le nuove norme sull’omicidio stradale questo pirata ed assassino (che guidava in stato di ebbrezza, a velocita folle in citta ! per una gara di velocita e non rispettando i segnali del semaforo) , sia condannato al massimo della pena prevista con le nuove norme in casi come questi. Se avessimo ancora le vecchie leggi questo balordo se la scapperebbe con massimo due anni con la condizionale (non si farebbe un solo giorno di carcere)

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x