Parcheggi via Tommaso Cannizzaro, è caos. Il IV quartiere lancia l’allarme - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Parcheggi via Tommaso Cannizzaro, è caos. Il IV quartiere lancia l’allarme

Claudio Panebianco

Parcheggi via Tommaso Cannizzaro, è caos. Il IV quartiere lancia l’allarme

venerdì 22 Luglio 2016 - 22:07
Parcheggi via Tommaso Cannizzaro, è caos. Il IV quartiere lancia l’allarme

Con una nota ufficiale, il consiglio della IV circoscrizione ha chiesto all’amministrazione la rimozione degli stalli longitudinali, introdotti con una delibera risalente al luglio del 2015, ed il reinserimento dei parcheggi “a spina”, tentando addirittura la proposta di una ZTL o del disco orario. Secondo i rappresentanti di quartiere, infatti, le soste lungo i marciapiedi avrebbero peggiorato la viabilità

Problemi per la viabilità in via Tommaso Cannizzaro. Disagi tali che hanno portato il consiglio della IV circoscrizione a richiedere, con una nota ufficiale, che il progetto per gli spazi di sosta delle auto nell'asse viario venga completamente riassestato. Nel luglio del 2015, con un'ordinanza dirigenziale, l'amministrazione aveva stabilito che i parcheggi "a spina" dovessero essere sostituiti da stalli longitudinali in adiacenza dei cigli dei marciapiedi. Come si legge nel documento, la decisione era stata presa "in modo da migliorare la fruizione pedonale".

A distanza di un anno i rappresentanti di quartiere rilevano un disagio nel movimento stesso delle vetture. Sui marciapiedi sono stati posizionati dei dissuasori di sosta e la carreggiata è stata ristretta per permettere la collocazione dei box. “Il consiglio”, si legge nel documento, “ritiene che una soluzione semplice ed economica sia quella di spostare i dissuasori di sosta collocati per attuare l'ordinanza al limite con il bordo interno delle aiuole, al fine di consentire con fluidità ed in sicurezza il transito pedonale e il parcheggio delle auto a spina, togliendole dalla strada e ampliandola”.

Il consiglio, con una delibera risalente a circa 10 giorni fa, ha richiesto quindi l’eliminazione dei parcheggi longitudinali ed il ripristino di quelli “a spina”, l’istituzione di parcheggi per disabili (uno ogni 20 stalli), e propone addirittura un esperimento per la zona: inserire ZTL o disco orario per gestire le soste, il tutto abbinato ad un controllo intensivo dall’area da parte degli organi preposti. “Certamente”, concludono con veemenza i portavoce di quartiere, “il caos della via Tommaso Cannizzaro in questo ultimo anno è aumentato ed il consiglio intende porvi rimedio”.

Claudio Panebianco

Tag:

4 commenti

  1. Messina Prima di Tutto 23 Luglio 2016 06:54

    Ma uscite a piedi… sempre a preoccuparvi di dove parcheggiare..vorreste nuovamente le auto a spina? E la confusione che crea un auto a spina quando prova ad uscire dal parcheggio?? E le aoto parcheggiate davanti a quelle a spina?? Ai commercianti, soprattutto quelli al dettaglio consiglio di dotarsi di consegna a domicilio (anche a pagamento, perchè i servizi si pagano) e perchè no anche di pos portatile..sarebbe un segnale di crescita..
    Troverei più coerente chiedere l’introduzione delle strisce blu..non del disco orario (per la serie tanto non lo guarda nessuno)

    0
    0
  2. Messina Prima di Tutto 23 Luglio 2016 06:54

    Ma uscite a piedi… sempre a preoccuparvi di dove parcheggiare..vorreste nuovamente le auto a spina? E la confusione che crea un auto a spina quando prova ad uscire dal parcheggio?? E le aoto parcheggiate davanti a quelle a spina?? Ai commercianti, soprattutto quelli al dettaglio consiglio di dotarsi di consegna a domicilio (anche a pagamento, perchè i servizi si pagano) e perchè no anche di pos portatile..sarebbe un segnale di crescita..
    Troverei più coerente chiedere l’introduzione delle strisce blu..non del disco orario (per la serie tanto non lo guarda nessuno)

    0
    0
  3. Condivido l’istituzione della sosta oraria, scelta intelligente per conciliare esigenze di pedoni, automobilisti e commercianti. Tuttavia, senza la costante presenza di vigili pronti a multare, la situazione non cambierebbe

    0
    0
  4. Condivido l’istituzione della sosta oraria, scelta intelligente per conciliare esigenze di pedoni, automobilisti e commercianti. Tuttavia, senza la costante presenza di vigili pronti a multare, la situazione non cambierebbe

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x