Villa San Giovanni, 45enne arrestato dalla Polfer: sconterà una condanna da 4 anni e 7 mesi - Tempostretto

Villa San Giovanni, 45enne arrestato dalla Polfer: sconterà una condanna da 4 anni e 7 mesi

Redazione

Villa San Giovanni, 45enne arrestato dalla Polfer: sconterà una condanna da 4 anni e 7 mesi

giovedì 04 Agosto 2022 - 13:45

Furto aggravato e attentato alla sicurezza dei trasporti i reati per i quali l'uomo - "beccato" a bordo di un treno Roma-Reggio Calabria - fu condannato

Nell’ambito dei servizi specifici effettuati dal Compartimento di Polizia Ferroviaria per la Calabria di Reggio Calabria, nei giorni scorsi, un uomo di 45 anni di nazionalità italiana è stato arrestato in quanto destinatario di un ordine di carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torre Annunziata, per una pena di quattro anni e sette mesi di reclusione per i reati di furto aggravato e attentato alla sicurezza dei trasporti.

“Beccato” a bordo di un treno Roma-Reggio Calabria

L’attività è stata effettuata dagli agenti della sezione Polizia ferroviaria di Villa San Giovanni, in servizio di controllo a bordo di un treno a lunga percorrenza partito da Roma con destinazione Reggio Calabria.
L’uomo è stato notato salire furtivamente a bordo del treno nella stazione ferroviaria di Salerno e gli Agenti della Polizia di Stato, dopo un’accurata ispezione dei vagoni, lo hanno rintracciato all’interno dei locali caldaie, dove si era nascosto nel tentativo di sfuggire ad un eventuale controllo.

A seguito di perquisizione è stato trovato in possesso di una chiave c.d. “tripla” in uso al personale ferroviario per l’apertura delle serrature dei treni, custodita all’interno di un marsupio.

L’arrestato risponderà anche d’aver fornito false generalità e di possesso ingiustificato di chiavi

L’uomo, all’atto del controllo, ha dichiarato generalità che, all’esito dei rilievi fotodattiloscopici, effettuati presso il Gabinetto regionale di Polizia scientifica di Reggio Calabria, sono risultate false. Verificata quindi la reale identità dell’uomo, i controlli hanno fatto emergere che a suo carico vi erano numerosi precedenti di polizia e l’ordine di carcerazione per il quale è stato arrestato.  

Il soggetto, condotto presso la Casa circondariale di Reggio Calabria, è stato anche denunciato per i reati di falsa attestazione o dichiarazione a un Pubblico Ufficiale sull’identità personale e per possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007