Villafranca Tirrena contro l’abbandono di rifiuti. Oltre 100 violazioni individuate - Tempo Stretto

Villafranca Tirrena contro l’abbandono di rifiuti. Oltre 100 violazioni individuate

Salvatore Di Trapani

Villafranca Tirrena contro l’abbandono di rifiuti. Oltre 100 violazioni individuate

giovedì 20 Giugno 2019 - 16:44
Villafranca Tirrena contro l’abbandono di rifiuti. Oltre 100 violazioni individuate

Anche nel villafranchese controlli serrati per l’abbandono di rifiuti. De Marco: “Questa attività non si fermerà, sarà incrementata”. FOTO NELL'ARTICOLO.

Il comune di Villafranca Tirrena contro l’abbandono di rifiuti. Nel corso delle ultime settimane sono state oltre 100 le violazioni individuate, grazie all’installazione di 5 foto trappole. Un’azione di controllo su tutto il territorio, che si pone l’obiettivo di porre un freno al fenomeno dell’abbandono di rifiuti sul territorio.

Le numerose sanzioni elevate dalla polizia municipale evidenziano che l’azione più efficace nel contrasto dell’abbandono dei rifiuti è l’attività di sorveglianza attraverso le foto trappole –dichiara il sindaco, Matteo De Marco- Questa è solo una parte delle attività elaborate a supporto di quelle tradizionali per la repressione del fenomeno, come ad esempio la verifica di prove tra i rifiuti che consentano l’individuazione dei responsabili delle infrazioni”.

Le sanzioni, riporta l’amministrazione tramite una nota stampa, potranno essere anche di 600 euro. “Questa attività non si fermerà –ha aggiunto De Marco– anzi sarà incrementata, attraverso il miglioramento tecnologico degli strumenti a disposizione e con misure e interventi ulteriori a tutela della pulizia e del decoro del paese e di quanti, la maggioranza dei cittadini, hanno rispetto delle regole e del bene pubblico”.

Il vice sindaco e assessore al decoro urbano, Giuseppe Cavallaro, ha poi spiegato come sia stata fondamentale l’azione della polizia municipale. “Sono stati eseguiti alcuni accertamenti, analizzando le immagini scattate dalle foto trappole  posizionate a rotazione in diverse zone del paese –spiega Cavallaro- Dalle foto è stato possibile risalire agli autori delle incurie, che sono stati puntualmente sanzionati, non solo per non cadere nella reiterazione dell’abbandono, ma anche per frenare fenomeni di emulazione”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007