Palpeggiò in auto la nipotina, condannato ad otto anni manovale di Spadafora - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Palpeggiò in auto la nipotina, condannato ad otto anni manovale di Spadafora

Palpeggiò in auto la nipotina, condannato ad otto anni manovale di Spadafora

martedì 09 Ottobre 2012 - 19:28

Un manovale 22enne di Spadafora è stato condannato ad otto anni di reclusione per violenza sessuale nei confronti della nipotina di otto anni. L'uomo l'avrebbe più volte condotta in auto e palpeggiato nelle parti intime. L'uomo era stato arrestato dai Carabinieri nel maggio scorso.

Aveva palpeggiato in macchina la nipotina di otto anni. Oggi il gup Maria Teresa Arena, ha inflitto otto anni di reclusione ad un manovale 22enne di Spadafora che ha scelto di essere giudicato con il rito abbreviato. Il PM La Speme aveva chiesto proprio la condanna ad otto anni per l’imputato.
L’uomo era stato arrestato nel maggio scorso dai Carabinieri.
Secondo quanto emerso dalle indagini l’operaio invitò la bimba a fare una passeggiata in macchina. Il giovane però fermò l’auto e si appartò in un luogo isolato ed iniziò a palpeggiare la piccola nelle parti intime. La scena fu notata da alcune persone che telefonarono subito al 112. I Carabinieri intervennero bloccando il manovale e conducendo la bambina al pronto soccorso del Policlinico per accertamenti. La piccola raccontò ai genitori che la storia andava avanti da qualche mese. Oggi il gup Arena ha inviato nuovamente gli atti al PM per valutare la posizione di alcune persone, sospettate di complicità o comunque di non aver vigilato abbastanza.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

Un commento

  1. Cosa dire in questi casi!? Le vittime purtroppo sono 2.
    Una legge che mirasse a tutelare chi è costretto a subire, prevedendo misure anche estreme atte a inibire gli irrefrenabili istinti, causa degli orribili reati, impedendone conseguentemente la reiterazione, sarebbe certamente una conquista sociale di salvaguardia del dirito alla protezione di taluni piccoli indifesi malcapitati bambini.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007