Teatro:verso il commissariamento. Puglisi scrive alla Regione e sconfessa i revisori - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Teatro:verso il commissariamento. Puglisi scrive alla Regione e sconfessa i revisori

Rosaria Brancato

Teatro:verso il commissariamento. Puglisi scrive alla Regione e sconfessa i revisori

venerdì 09 Dicembre 2016 - 23:08
Teatro:verso il commissariamento. Puglisi scrive alla Regione e sconfessa i revisori

La prossima settimana l'assessore regionale Barbagallo interverrà sul caso Teatro. Probabile l'invio di un commissario. Intanto il presidente Puglisi invia alla Regione ed alla Corte dei conti una nota difendendo il suo operato.

Il sovrintendente Egidio Bernava ha già sottoposto all’attenzione dell’assessore regionale Barbagallo gli ultimi capitoli del caso Teatro Vittorio Emanuele. Martedì ci sarà un incontro tra i due a Palermo, nel frattempo Bernava ha trasmesso un parere legale sulla questione. Le dimissioni a catena del Cda hanno reso l’Ente Teatro ingovernabile e la paralisi non può continuare oltre. Probabile che Barbagallo decida per un commissariamento in tempi brevi. Resta da capire se sarà commissariato l’intero Cda (compreso il presidente) o solo il consiglio. Dopo le dimissioni, nell’ordine di Totò D’Urso, Giovanni Moschella, Carmelo Altomonte, Daniele Macris e Giovanni Giacoppo, il Cda di fatto non esiste più, o meglio, non è in grado di funzionare. Sono rimasti infatti solo il presidente Maurizio Puglisi e la consigliera Laura Pulejo, entrambi nominati dal sindaco.

Intanto il presidente Puglisi ha inviato una relazione riassuntiva dell’attività gestionale del 2015 all’assessore regionale Barbagallo, al sindaco Accorinti, alla Procura ed alla Corte dei conti. Nella nota replica a quanto emerso dai verbali dei revisori dei conti provando a spiegare la sua versione dei fatti soprattutto sul fronte economico. La relazione non è stata trasmessa al Collegio, ma sconfessa la tesi portata avanti dai revisori.

In particolare nella relazione Puglisi sostiene che i conti del 2015 si sono chiusi sì con un disavanzo di oltre 300 mila euro ma anche con un avanzo di quasi 3 milioni e mezzo di euro. Secondo il presidente quindi il Collegio avrebbe dovuto evidenziare la parte positiva e non quella negativa, ricordando peraltro come per tutto lo scorso anno l’obiettivo sia stato il rilancio dell’attività dell’Ente anche cercando fonti di finanziamento alternative rispetto ai contributi regionali. Tra i fiori all’occhiello che Puglisi indica sono le somme ottenute con il Furs, Fondo unico regionale per lo spettacolo, a dimostrazione dell’attività svolta.

Secondo il presidente dell’Ente Teatro i revisori traviserebbero i dati reali, non delineando il quadro completo. Nella nota Puglisi difende poi la stagione estiva all’Arena di Furnari, che a suo dire avrebbe avuto ottimi risultati sotto il profilo degli incassi e degli spettatori, nonché il progetto sulla danza e la scelta della foresteria.

Il progetto, che portò poi al contratto biennale con il Maestro Von Hoecke, rientrava nella strategia volta ad intercettare risorse internazionali (cosa che poi non avvenne e gli stessi esiti sul piano degli incassi sono stati molto deludenti), e secondo Puglisi è costato comunque meno rispetto al costo per gli orchestrali. La decisione dell’utilizzo di una Foresteria viene inquadrata come alternativa ai costi di ospitalità per gli artisti.

I revisori nei verbali delle scorse settimane avevano contestato il modus operandi di alcune scelte, non la legittimità, ovvero la decisione di procedere senza evidenza pubblica o procedure di selezione, come avvenuto ad esempio per l’incarico ad un commercialista o la gestione dell’Arena di Furnari, o ancora la campagna promozionale o la biglietteria di Barcellona.

Rosaria Brancato

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

8 commenti

  1. Anche se i costi degli orchestrali sono stati superiori sono serviti a fare 19 produzioni e non solo le 2 del Maestro Von Hoecke, inoltre quei costi sono stati redistribuiti fra tanti orchestrali. Uno degli appartamenti della “foresteria” era riservato al maestro…..

    0
    0
  2. Anche se i costi degli orchestrali sono stati superiori sono serviti a fare 19 produzioni e non solo le 2 del Maestro Von Hoecke, inoltre quei costi sono stati redistribuiti fra tanti orchestrali. Uno degli appartamenti della “foresteria” era riservato al maestro…..

    0
    0
  3. Anche se i costi per l’Orchestra fossero stati superiori, sono serviti a pagare 19 produzioni e non le uniche 2 del Maestro Von Hoecke (che aveva anche riservato uno dei tre appartamenti della foresteria), dunque quei costi sono stati redistribuiti fra tanti orchestrali…..

    0
    0
  4. Anche se i costi per l’Orchestra fossero stati superiori, sono serviti a pagare 19 produzioni e non le uniche 2 del Maestro Von Hoecke (che aveva anche riservato uno dei tre appartamenti della foresteria), dunque quei costi sono stati redistribuiti fra tanti orchestrali…..

    0
    0
  5. Anche se i costi per l’Orchestra fossero stati superiori, sono serviti a pagare 19 produzioni e non le uniche 2 del Maestro Von Hoecke (che aveva anche riservato uno dei tre appartamenti della foresteria), dunque quei costi sono stati redistribuiti fra tanti orchestrali…..

    0
    0
  6. Anche se i costi per l’Orchestra fossero stati superiori, sono serviti a pagare 19 produzioni e non le uniche 2 del Maestro Von Hoecke (che aveva anche riservato uno dei tre appartamenti della foresteria), dunque quei costi sono stati redistribuiti fra tanti orchestrali…..

    0
    0
  7. Anche se i costi per l’Orchestra fossero stati superiori, sono serviti a pagare 19 produzioni e non le uniche 2 del Maestro Von Hoecke (che aveva anche riservato uno dei tre appartamenti della foresteria), dunque quei costi sono stati redistribuiti fra tanti orchestrali…..

    0
    0
  8. Anche se i costi per l’Orchestra fossero stati superiori, sono serviti a pagare 19 produzioni e non le uniche 2 del Maestro Von Hoecke (che aveva anche riservato uno dei tre appartamenti della foresteria), dunque quei costi sono stati redistribuiti fra tanti orchestrali…..

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007