Volley. Letojanni corsaro a Partinico: terza vittoria e vetta della classifica - Tempo Stretto

Volley. Letojanni corsaro a Partinico: terza vittoria e vetta della classifica

.

Volley. Letojanni corsaro a Partinico: terza vittoria e vetta della classifica

. |
lunedì 04 Novembre 2019 - 10:33
Volley. Letojanni corsaro a Partinico: terza vittoria  e vetta della classifica

SERIE B/M

LETOJANNI – Missione compiuta. Vittoria doveva essere, vittoria è stata. Senza se e senza ma. Con un 3 a 0 secco e meritatissimo, l’Asd Volley Letojanni ha infatti portato a casa la terza affermazione consecutiva di questo inizio di campionato. Sul parquet di Partinico, i locali di
coach Lunetto hanno dovuto cedere il passo alla squadra di coach
Bonaccorso, giunta in terra palermitana per fare il pienone e tenere
la vetta della classifica.

Una gara nel corso della quale Schifilliti e compagni hanno dimostrato, dopo le vittorie contro Cinquefrondi e Gupe Battiati Catania, di essere in gran salute, visto che nell’arco di un’ora si sono sbarazzati di un avversario ostico soprattutto fra le mura amiche. Squadra, quella palermitana, che nella prima gara di campionato aveva ceduto il passo al Papiro Fiumefreddo solo al tie-break e nel secondo match aveva battuto il Cinquefrondi con un netto 3 a 0. Risultati che avevano messo sul chi va là i letojannesi che, alla fine, hanno però gestito bene la tensione e giocato una gran partita. Sotto tutti i punti di vista.

Senza sottovalutare l’avversario. Una gara che iniziava subito con un Letojanni tonico e molto concentrato, che andava sul 4 a 2 grazie a Torre e Saraceno. Ma gli avversari erano presenti e si vedeva, visto che con un break di 4 punti arrivavano sul 6 a 4 a proprio favore. Gli ospiti ritornavano
sul pezzo e così si procedeva a braccetto sul 6 a 6 e poi sul 7 a 7. I
letojannesi sembravano comunque controllare il set andando sull’11 a 9
anche se delle imprecisioni in difesa concedevano al Partinico di
farsi pericoloso.

Poi con Boscaini, gli jonici riuscivano ad avanzare sul 15 a 10 e sul 20 a 13 con le stoccate vincenti di un ottimo Saraceno e le difese di Cavalli e Boscaini. I locali cercavano di farsi sotto ma Arena e D’Andrea c’erano e facevano 21 e 22 a 15. Ci pensava poi il solito D’Andrea a segnare il punto del 24 a 16, prima del 25 a 16 frutto di un attacco errato del Partinico.

Saraceno devastante in attacco

Il secondo parziale cominciava con entrambe le squadre che andavano sul punto a punto (4 a 4) ma con una serie di attacchi secchi di Boscaini e
Saraceno (quest’ultimo devastante in attacco con 14 punti messi a segno), gli ospiti riuscivano a scavare un solco di 3 punti, andando sul 7 a 4 e poi sul 10 a 6. I locali arrancavano e non incidevano quasi per nulla. Così il set scorreva veloce fino ad un massimo vantaggio di 17 a 11, compici errori in battuta e ricezione dei palermitani. I letojannesi convincevano in tutti i fondamentali, andando sul 19 a 12, con le alzate di Schifilliti, le schiacciate di Boscaini e gli attacchi di Pappalardo e Arena.

Così gli ospiti macinavano gioco e, dopo un errore in attacco dei palermitani, un diagonale di Torre e un attacco di Arena, questi ultimi chiudevano sul 25 a 14. A questo punto serviva solo terminare in bellezza chiudendo i giochi: ma l’inizio del terzo round, con Bonaccorso che gettava nella mischia Giardina, sembrava la copia del secondo, con le due squadre che andavano a braccetto sul 3 a 3 e sul 6 a 6. I letojannesi riuscivano comunque a fare la differenza, riuscendo ad avanzare sul 9 a 6. Questi ultimi sembravano dominare ma i locali ritornavano sul pezzo, pareggiando sull’11 a 11.

Battaglia punto a punto

Da qui una battaglia, un punto a punto che terminava sul 13 a 13, quando due ace, una di Arena e l’altra di Saraceno, e un attacco di Torre conducevano gli ospiti sul 18 a 15. I palermitani non si arrendevano e sembravano rinvigoriti, ma sbagliavano mira: così i messinesi ritornavano di prepotenza e, con un pallonetto di Arena, giungevano sul 21 a 18. Poi un errore in attacco del Partinico e un missile di Saraceno portavano gli jonici a chiudere sul 25 a 19, vincendo di fatto il match.

Una vittoria, per 3 a 0, netta e meritata per come è stata costruita e per come è stata portata a termine. Partita dominata in tutti e tre i set dai letojannesi che adesso osserveranno due turni di riposo, prima di affrontare il Bronte e la Saturnia Aci Castello. Quest’ultimo sarà il primo match della verità in ottica play-off.

MAM PROVENZANO PARTINICO: Cipolla 3, Ben Azzouz 12, Garofalo 6, Li
Castri L1, Lunetto, Pipitone 12, Di Maggio 1, Timpa 4, Binaggia 7,
Argenta 1, Lunetto. ALL.: Lunetto

ASD VOLLEY LETOJANNI: Schifilliti 0, Boscaini 9, Torre 9, Saraceno 14,
Cavalli L1, D’Andrea 6, Arena 7, Pappalardo 1, Giardina 1, Nicolosi 0.
N.e. Germanà , Mastronardo M., Mastronardo G. ALL.: Bonaccorso

SET: 16-25, 14-25, 19-25

ARBITRI: Galletti e Priolo di Catania

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007