A Messina il "Campus nazionale paralimpico": 21 discipline per 40 partecipanti VIDEO - Tempostretto

A Messina il “Campus nazionale paralimpico”: 21 discipline per 40 partecipanti VIDEO

Giuseppe Fontana

A Messina il “Campus nazionale paralimpico”: 21 discipline per 40 partecipanti VIDEO

mercoledì 22 Giugno 2022 - 16:30

La città è una delle quattro scelte a livello nazionale: l'attività durerà fino al 30 luglio e coinvolgerà ragazze e ragazzi con disabilità intellettive e fisiche

di Giuseppe Fontana e Silvia De Domenico

MESSINA – Due settimane di sport con un solo obiettivo: l’inclusività. Il “Campus nazionale paralimpico” è partito a Messina lunedì 20 e si concluderà il prossimo 3 luglio. Due settimane in cui bambine, bambini, ragazze e ragazzi con disabilità potranno provare varie discipline e avvicinarsi al mondo dello sport, da sempre veicolo di parità e diritti, ma anche di educazione verso i temi sociali e di divertimento. Messina è una delle quattro città in tutta Italia scelte dal CIP, il Comitato italiano paralimpico, e già questo è un grande motivo di vanto per il sindaco Federico Basile, che ha voluto ringraziare gli organizzatori.

40 partecipanti al campus

40 i partecipanti al campus, che si divide in disabilità di tipo intellettivo o sensoriale nella prima settimana e di tipo motorio nella seconda. E le discipline sono varie. Si va dall’atletica al tiro con l’arco, dal baseball al calcio, ma anche basket, ping pong, e tante altre pratiche possono avvicinare ragazze e ragazzi al mondo dello sport. Soddisfatto anche Francesco Giorgio, delegato del Cip Messina, che ha rimarcato l’importanza di un evento simile, sia per gli stessi partecipanti sia per la città. Gli fa eco Silvia Bosurgi, presidente dell’Ssd Unime, che alla cittadella universitaria ospiterà il campus fino al 3 luglio.

Le città e le discipline

Con Messina, le altre città interessate sono Lignano Sabbiadoro, Roma e Bari. Gli atleti vanno dai 6 ai 25 anni, con 21 specialità a seconda della location e del tipo di disabilità: atletica, baseball per non vedenti, basket in carrozzina, boccia paralimpica, bocce, calcio a 5 e calcio a 5 non vedenti, calcio a 7, canoa-kajak, canottaggio, canottaggio non vedenti, ciclismo, handbike, scherma, scherma non vedenti, showdown, sitting volley, tennistavolo, tiro con l’arco, tiro con l’arco per non vedenti e wheelchair tennis.

Oltre al Cip presenti l’Unime, l’Asp e l’amministrazione

Presenti alla conferenza a Palazzo Zanca anche Daniele Bruschetta e Fiammetta Conforto, delegati del Rettore rispettivamente alle Attività Sportive ed ai Servizi disabilità/Dsa dell’Università degli Studi di Messina; Ferdinando Mascanzoni, responsabile nazionale Avviamento del Cip e Giancarlo Quattrone dell’Asp di Messina.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007