ANDREA E FLORINDA: LA NUOVA FRONTIERA DELL’ARTE SICILIANA. - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

ANDREA E FLORINDA: LA NUOVA FRONTIERA DELL’ARTE SICILIANA.

Redazione

ANDREA E FLORINDA: LA NUOVA FRONTIERA DELL’ARTE SICILIANA.

sabato 19 Giugno 2021 - 11:04

Lasciano Parigi per tornare nella loro città natale: Favara. Nasce così una storia fatta di cultura e amore per la Sicilia: la storia di Farm Cultural Park.

Sono molte le storie che rendono unica la Sicilia. Birra Messina ne ha scelto nove e hanno tutte una grande cosa in comune, l’amore per questa terra. Oggi è la volta di Andrea Bartoli e Florinda Saieva, due liberi professionisti siciliani. Dopo un periodo vissuto all’esterno, si è aperta per loro la possibilità di lasciare Parigi e tornare a vivere nella propria città natale: Favara. Di fronte al bivio tra partire o restare, Andrea e Florinda hanno deciso di stravolgere completamente le loro prospettive e il futuro della piccola cittadina di Favara.

Ha avuto così inizio una storia fatta di idee, trasformazioni, cultura e amore per la Sicilia: la storia di Farm Cultural Park. Farm Cultural Park nasce nel 2010 da un sogno: trasformare un centro storico abbandonato in un polo culturale e una meta turistica.
Oggi il sogno continua e grazie a questo progetto Andrea e Florinda sono riusciti a cambiare per sempre l’identità di un intero paese, facendolo diventare un luogo di arte, cultura e sperimentazione. Oggi Favara è
una piccola capitale europea della rigenerazione urbana, uno dei punti di riferimento per l’arte contemporanea di tutto il mondo.

GUARDA QUI LA STORIA COMPLETA DI ANDREA E FLORINDA

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x