Come si vive in una scuola: la storia di Giacinto, da 4 anni alla Foscolo. VIDEO - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Come si vive in una scuola: la storia di Giacinto, da 4 anni alla Foscolo. VIDEO

Silvia De Domenico

Come si vive in una scuola: la storia di Giacinto, da 4 anni alla Foscolo. VIDEO

venerdì 16 Ottobre 2020 - 13:40

In occasione della IX settimana mondiale "Sfratti zero" l'Unione Inquilini di Messina è scesa in piazza per sostenere tutti quei messinesi ai quali viene negato il diritto alla casa. Servizio di Silvia De Domenico

Non hanno un tetto e vivono dentro le aule di vecchie scuole. L’emergenza abitativa a Messina sembra giunta a una svolta. Presto l’assegnazione degli alloggi per le famiglie della ex Ugo Foscolo e delle altre scuole diventate “case”. In occasione della IX settimana mondiale “Sfratti zero” l’Unione Inquilini di Messina è scesa in piazza per sostenere tutti quei messinesi ai quali viene negato il diritto alla casa. E per mostrare vicinanza alle 24 persone che a dicembre si dovranno presentare davanti a un giudice, poiché rinviate a giudizio per aver occupato nel 2015 l’ex caserma dei carabinieri “San Leone”. Palazzo diventato luogo simbolo dell’emergenza abitativa messinese e della contraddizione fra i tanti immobili abbandonati o in disuso, pubblici e privati, e le migliaia di famiglie senza un tetto. Nel nostro servizio abbiamo raccontato la storia di Giacinto, un padre di 5 bambini che da 4 anni abita all’interno dell’ex scuola Foscolo insieme ad altre famiglie. Per loro, però, dopo tanti anni di battaglie si va verso l’assegnazione degli alloggi. Circa 100 persone presto avranno finalmente un tetto. “Questa è la dimostrazione che a Messina gli immobili comunali ci sono e basta lavorare bene per reperirli ed assegnarli”, dichiara ai nostri microfoni Gianmarco Sposito di Unione Inquilini Messina. E continua: “L’emergenza abitativa in città, però, non riguarda solo gli abitanti delle vecchie scuole. Ci sono ancora migliaia di altre famiglie messinesi per le quali non c’è ancora una graduatoria”. Servizio di Silvia De Domenico

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007