Messina, vaccini Covid. Alagna: "Numeri ci confortano ma ancora pochi bambini" VIDEO - Tempostretto

Messina, vaccini Covid. Alagna: “Numeri ci confortano ma ancora pochi bambini” VIDEO

Giuseppe Fontana

Messina, vaccini Covid. Alagna: “Numeri ci confortano ma ancora pochi bambini” VIDEO

venerdì 21 Gennaio 2022 - 14:10

Non decolla la vaccinazione in età pediatrica, mentre crescono le prime dosi tra gli adulti. In Fiera vaccini senza prenotazione, che serve invece all'Ospedale Militare e per le vaccinazioni domiciliari

di Silvia De Domenico e Giuseppe Fontana

MESSINA – La campagna vaccinale ha aumentato il proprio ritmo negli ultimi giorni anche a Messina, sebbene parte della cittadinanza non abbia compreso ancora totalmente le modalità di accesso agli hub. In tanti ci segnalano problemi legati alle prenotazioni e per questo abbiamo voluto fare chiarezza direttamente con il direttore sanitario dell’Asp Bernardo Alagna (qui il passaggio, invece, sulla gestione dei centri tamponi). Si prenota solo all’Ospedale Militare, che gestisce autonomamente ogni singola richiesta, mentre in Fiera la somministrazione delle dosi non passa da una prenotazione preventiva.

Prenotazione autogestita all’Ospedale Militare

“L’Ospedale Militare – ci spiega Alagna – anche se in collaborazione con l’Azienda sanitaria, gestisce il portale delle prenotazioni. Il personale dell’ospedale va soltanto ringraziato, ci hanno dato un aiuto importante in questi mesi e approfitto per ringraziare loro e il direttore dell’Ospedale Militare, il Colonnello Zizza. Noi garantiamo loro assistenza, soprattutto sotto il punto di vista informatico, e loro gestiscono con prenotazione. Agli altri, invece, si accede senza, compreso in Fiera dove la prenotazione è stata tolta”.

I numeri della campagna: dalle prime dosi ai vaccini per i più piccoli

“I numeri sono alti e ci confortano. Ogni giorno – prosegue il direttore sanitario – superiamo i 1.100 e anche i 1.400 vaccini. Molte sono prime dosi e questo va sottolineato perché è un buon segnale”. Non decolla, invece, la vaccinazione in età pediatrica: “scarsa l’affluenza nella fascia 5-11 anni, perché i genitori hanno ancora molti dubbi o preoccupazione che vanno fugate, spiegando loro ogni cosa. Il vaccino sta diventando sempre più importante in questa fascia d’età perché sta cominciando ad essere colpita, talvolta in materia grave. In più diventa un serbatoio di virus per le altre fasce, soprattutto quelle più anziane. L’invito è sempre di farsi spiegare tutto, di chiedere e fare domande in caso di dubbi, ma di presentarsi”.

Vaccinazione domiciliare: possibile con prenotazione

“La vaccinazione domiciliare è ovviamente prenotabile. In questi giorni stiamo assumendo un altro contingente di biologi, come da indicazioni dell’assessorato, che tra i compiti ha sia quello di fare i tamponi sia quello delle vaccinazioni domiciliari. Allo stesso modo in cui queste somministrazioni sono fatte dalle Usca”.

Un commento

  1. Mi chiedo ma la notte riuscite a dormire? Vaccinare i bambini per proteggere gli anziani vaccinati??? Abbiamo toccato il fondo.

    6
    4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007