Puzza e liquami al depuratore di San Saba: vasche scoperte nonostante l’ordinanza - Tempo Stretto

Puzza e liquami al depuratore di San Saba: vasche scoperte nonostante l’ordinanza

Puzza e liquami al depuratore di San Saba: vasche scoperte nonostante l’ordinanza

martedì 07 Febbraio 2017 - 23:30

E’ datata 2008 la sentenza che ordinava al comune di Messina di coprire le vasche di decantazione in cui vengono depurate le acque e lo obbligava a risarcire i cittadini che avevano avviato la causa.
Da allora, però, l’ordinanza è stata ignorata e, soprattutto nel periodo estivo, il cattivo odore dei liquami rende invivibili i mesi più caldi.

Tag:

4 commenti

  1. Accorinti dove sei? ma ci/vi rendiamo conto dell’assoluta incapacità amministrativa di questo individuo e della sua squadra di incompetenti?

    0
    0
  2. comunque l’ordinanza è del 2008, come mai i sindaci che ci sono stati prima non sono stato in grado di risolvere questo problema? ci rendiamo conto della loro assoluta incapacità amministrativa?

    0
    0
  3. A tal proposito vorrei segnalare che il depuratore di Acqualadroni è messo anche peggio rispetto a quello di San Saba.

    0
    0
  4. Ed infatti, Pecerti, i vecchi amministratori sono stati mandati via… Questo non giustifica in ogni caso la totale assenza dell’attuale amministrazione… (se poi riprendiamo le dichiarazioni dell’ass. de cola poremmo anche farci altre due belle risate!).

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007