Rifiuti, c'è chi non si "arrende" alla differenziata. MessinaServizi: "Città sporca? Ecco perché" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Rifiuti, c’è chi non si “arrende” alla differenziata. MessinaServizi: “Città sporca? Ecco perché”

Silvia De Domenico

Rifiuti, c’è chi non si “arrende” alla differenziata. MessinaServizi: “Città sporca? Ecco perché”

sabato 05 Dicembre 2020 - 10:35

"A sporcare strade e marciapiedi sono soprattutto i nostalgici dei cassonetti che non si vogliono arrendere al porta a porta". Ecco perché alcune zone di Messina sono invase dai rifiuti. Servizio di Silvia De Domenico

Sono ancora troppe le zone di Messina in cui si registra la presenza di microdiscariche. Sacchetti di rifiuti urbani, ingombranti o inerti: su alcune strade si trova davvero di tutto. La quantità di spazzatura abbandonata aumenta nelle zone in cui è già partito il porta a porta. Sia a sud che a nord di Messina a sporcare sono spesso i “nostalgici” dei cassonetti, che non si sono ancora “arresi” alla raccolta differenziata e preferiscono disfarsi dei rifiuti nel modo più comodo e incivile.

“Ad alimentare le discariche abusive, oltre agli incivili, ci sono poi quelle utenze che non sono in regola con la Tari. E per questo sono state fatte una serie di ordinanze che puniscono i trasgressori“, dichiara ai nostri microfoni il Presidente di MessinaServizi Bene Comune Pippo Lombardo.

E continua: “Negli ultimi anni sono stati fatti grandi passi in avanti. La sfida della differenziata non è ancora stata vinta, ma io ci credo. Ci sono molti trasgressori ma anche tanti cittadini che partecipano e rispettano le regole“.

Messina oggi ha raggiunto il 35% di raccolta differenziata, esclusa l’area del centro città in cui il servizio non è ancora partito.

Servizio di Silvia De Domenico

Tag:

4 commenti

  1. Ma gli spazzini dove sono? Perché non vi dimettete, avete fallito.

    0
    2
  2. Mi meraviglia che non si dia colpa al sindaco.

    0
    1
  3. …l’articolo non vuole considerare l’inefficienza dell’azienda… occorre lo spazzamento stradale manuale e meccanizzato occorre un servizio giornaliero di raccolta dei rifiuti ingombranti e dei rifiuti illegali… e ricordatevi che Messina è indietro di 50 anni nella raccolta dei rifiuti…

    0
    0
  4. di certo la miriade di borse di spazzatura buttate nella galleria autostradale non credo le abbia buttate il sindaco, ma piuttosto dei messinesi incivili… e non mi sembra che i predecessori abbiano fatto di meglio… piuttosto forse molti vogliono rimanere in quel limbo di delinquenza e degrado…oltre che rubare il prossimo non pagando una tassa…troppo cara …non lo nego…ma pur sempre un pagamento per un servizio…che giornalmente passa a ritirare la differenziata di chi rispettosamente la prepara…

    1
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x