Superbonus 110%, D'Uva: "Proroga ad abitazioni unifamiliari e plurifamiliari atto di giustizia dovuto" VIDEO - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Superbonus 110%, D’Uva: “Proroga ad abitazioni unifamiliari e plurifamiliari atto di giustizia dovuto” VIDEO

Redazione

Superbonus 110%, D’Uva: “Proroga ad abitazioni unifamiliari e plurifamiliari atto di giustizia dovuto” VIDEO

sabato 23 Ottobre 2021 - 13:15

L'INTERVISTA. Il deputato messinese del MoVimento 5 Stelle: "Abbiamo chiesto al governo di estendere con la legge di Bilancio, la proroga del Superbonus 110% anche alle case unifamiliari e plurifamiliari. E non siamo soli"

L’intervista di Carmelo Caspanello al deputato Francesco D’Uva (M5S)

MESSINA – “Al Governo chiediamo di estendere, con la legge di Bilancio, la proroga del Superbonus 110% anche alle abitazioni unifamiliari e plurifamiliari. E non siamo soli: tecnici, imprese e associazioni di categoria, a gran voce, si uniscono a questa richiesta. La loro esclusione rappresenta un grave colpo per milioni di cittadini e danneggia il settore dell’edilizia. Ad oggi, in Italia, sono stati aperti oltre 46mila cantieri di cui la metà, secondo i dati Enea aggiornati a fine settembre, riguardano abitazioni unifamiliari. Numeri significativi che non possiamo ignorare e che ci spingono a riflettere su un ampliamento dell’estensione del Superbonus. E’ un atto di giustizia dovuto”. A dichiararlo è il deputato messinese del Movimento 5 Stelle Francesco D’Uva.

“Il Superbonus 110% – spiega D’Uva – è una misura dalla portata straordinaria, ideata e realizzata dal Movimento 5 Stelle racchiudendo due dei principi che stanno alla base della nostra visione politica e che animano la nostra azione politica: l’ecologia integrale verde e l’innovazione tecnologica. Una misura che dà un impulso importantissimo all’economia del nostro Paese. Secondo un’analisi del Centro Studi Consiglio Nazionale Ingegneri (Cni) si stima, per quest’anno, un contributo per la formazione di 12 miliardi di Pil e per l’attivazione di 153mila posti di lavoro che, secondo le previsioni per il 2022, aumenteranno di 265mila unità. Linfa positiva per il comparto edile, in ripresa dopo anni di buio totale, ma anche per il Mezzogiorno: da messinese non posso che essere felice che la Sicilia sia la prima regione del Sud per progetti di riqualificazione avviati”.

“Parliamo di un circolo virtuoso – continua il deputato del MoVimento 5 Stelle – che ha contribuito al rilancio di un intero settore e del suo indotto, incidendo sull’occupazione e sull’ambiente. Il tutto senza utilizzare altro suolo pubblico, ma riqualificando il patrimonio edilizio preesistente rendendolo più efficiente, ad impatto ambientale ridotto e tecnologicamente più avanzato. La sua portata rivoluzionaria per i cittadini e per lo Stato non può essere limitata solo ad alcuni edifici, lasciandone altri esclusi senza alcun criterio. A maggior ragione se si pensa che, in questi mesi di pandemia, tanti cittadini non hanno richiesto una valutazione sulla propria unità immobiliare per motivi di sicurezza o per impossibilità legate alle limitazioni di circolazione stabilite a tutela della comunità”.

“Per questo, è fondamentale ampliare la platea, prevedendo la proroga anche alle unità abitative familiari e plurifamilari, e consentire a tutti di poter usufruire di questa misura. Garantiamo, così – conclude il deputato messinese – la possibilità di promuovere un investimento incentrato sul benessere delle persone e sul futuro del Paese, un futuro inclusivo e sostenibile, che incentiva anche la domotica e l’abbattimento delle barriere architettoniche per abitazioni a portata di tutti”.

Tag:

Un commento

  1. bonanno giuseppe 23 Ottobre 2021 14:25

    si vantano de che…..ma avete letto chi può fruirne….non facciamo rodere

    1
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x