Trentennale della Dia, l'auto della scorta di Falcone torna a Messina. Al teatro la mostra e un convegno. VIDEO - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Trentennale della Dia, l’auto della scorta di Falcone torna a Messina. Al teatro la mostra e un convegno. VIDEO

Alessandra Serio

Trentennale della Dia, l’auto della scorta di Falcone torna a Messina. Al teatro la mostra e un convegno. VIDEO

martedì 11 Gennaio 2022 - 14:26

Domani il convegno sui 30 anni della Dia al Vittorio, dove fino a sabato sarà visitabile la mostra sulla lotta alla mafia

Torna a Messina, dove è stata conservata per molti anni all’autocentro della Polizia, la teca coi resti dell’auto di scorta di Giovanni Falcone coinvolta nell’attentato di Capaci. Il Quarto Savona 15, così era denominato l’equipaggio, è il simbolo più forte di una lotta alla mafia cominciata dal magistrato e continuata dalla Direzione Investigativa Antimafia, che quest’anno “compie” trent’anni e sta portando in tutta Italia diverse iniziative per fare il bilancio della lotta alla mafia ma anche e soprattutto per avvicinare sempre più i giovani alla legalità.

La teca sarà visibile nell’atrio del Vittorio Emanuele fino a sabato, mentre all’interno del teatro saranno esposti altri cartelli e materiale che racconta questi trent’anni di indagini, arresti, blitz, condotti dalla sezione interforze che in provincia di Messina conta su una sottosezione del centro di Catania.

Nelle interviste di Matteo Arrigo e Alessandra Serio parlano il direttore della Dia Maurizio Vallone e il presidente dell’ente Teatro, Orazio Miloro.

La mostra resterà aperta al pubblico dalle 16.30 alle 18.30 del 11 e 12 gennaio, dalle 9 alle 13 e dalle 16.30 alle 18.30 dal 13 al 14 gennaio, infine la mattina del 15 gennaio.

Domani 12 gennaio al Vittorio Emanuele i svolgerà invece il convegno dal titolo “il riciclaggio dei proventi della mafia”. Insieme al direttore Vallone dialogheranno col giornalista Nuccio Anselmo: il presidente emerito della Corte Costituzionale Prof. Gaetano Silvestri, il Generale Vincenzo Molinese, il Generale Alessandro Barbera, il Procuratore capo di Messina Maurizio De Lucia, il direttore dell’UIF della Banca d’Italia Dr. Claudio Clemente e il presidente della Commissione parlamentare antimafia, il senatore Nicola Morra.

Articoli correlati

Tag:

Un commento

  1. Marcus Tullius Cicero 13 Gennaio 2022 12:14

    QUARTO SAVONA 15, sigla in codice per indicare la FIAT CROMA , durante i servizi di Istituto del Corpo, divenuta il simbolo, per ogni persona civile che si rispetti, di lotta e di resistenza contro ogni forma di illegalità presente e futura. E’ anche la prova che ogni potere umano, basato sulla violenza, sulla violazione delle leggi di uno Stato Sovrano e delle liberta’ civili della gente, non solo non prevarrà mai, ma finira’ per essere inevitabilmente sconfitto, ed i suoi responsabili, presi e mandati a marcire in galera. Certo, tutto cio’, non ci restituirà gli occupanti , gli eroi, di quella macchina. Ma anche se solo rafforzerà nel nostro animo, il concetto base di coltivare e sviluppare il senso della legalità e la coscienza di far parte di una comunità libera e civile ; se sarà di sprone alla diffusione del concetto di difesa e sviluppo del diritto per ogni persona a lavorare onestamente e formarsi una famiglia, ed al tempo testo di contribuire alla conservazione ed allo sviluppo di uno Stato moderno e democraticamente inteso, ebbene, vorrà almeno dire che il loro sacrificio non sarà stato vano. Portiamo nel nostro animo il loro ricordo, pensiamoli con simpatia e con tenero rispetto : soprattutto, non dimentichiamoli mai. In fondo, lo facciamo, non solo per noi, ma anche per i nostri cari. Infine, un grazie sentito e riconoscente , se mai leggerà queste righe, all’ignoto funzionario di Polizia, che è stato bravo ad evitare l’ignobile rottamazione dei resti della vettura.

    1
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007