Una casa rifugio dove ripartire per le donne vittime di violenza, a Messina c'è grazie a Cedav e Poste Italiane VIDEO - Tempostretto

Una casa rifugio dove ripartire per le donne vittime di violenza, a Messina c’è grazie a Cedav e Poste Italiane VIDEO

Silvia De Domenico

Una casa rifugio dove ripartire per le donne vittime di violenza, a Messina c’è grazie a Cedav e Poste Italiane VIDEO

venerdì 18 Marzo 2022 - 07:07

Poste Italiane e Cedav insieme per dare una casa protetta alle donne vittime di violenza a Messina

Per il Cedav di Messina, lo storico centro antiviolenza, è forse il tassello più importante di un lungo percorso. Da oggi infatti le donne, e i servizi, che si rivolgeranno al Centro Donne Anti Violenza potranno contare anche su un alloggio, una casa con 4, 5 posti letto dove essere protette e tornare a vivere.

Un alloggio in grado di ospitare anche eventuali figli e dove, con acconto le operatrici del Cedav, potranno cominciare il loro nuovo percorso di vita, dopo la difficile fase di “sottrazione” e magari denuncia di quelle situazioni di violenza.

Un progetto possibile grazie a Poste Italiane, che sul territorio nazionale ha messo a disposizione della rete D.i.Re, la più grande sigla di centri antiviolenza, una decina di immobili di proprietà dell’istituto, concessi in comodato gratuito.

Nelle interviste di Alessandra Serio e Silvia De Domenico la presidente ff Cedav Maria Gianquinto e l’ingegnere Luigi Giardina di Poste Italiane spiegano di cosa si tratta e come funzionerà.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007