‘U Ciclopu, Giufà e Firrazzanu. Sulla via del ritorno