Messinambiente, prosciolti l'ex commissario Ciacci e il consulente Rossi - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Messinambiente, prosciolti l’ex commissario Ciacci e il consulente Rossi

Alessandra Serio

Messinambiente, prosciolti l’ex commissario Ciacci e il consulente Rossi

giovedì 08 Giugno 2017 - 16:38
Messinambiente, prosciolti l’ex commissario Ciacci e il consulente Rossi

Secondo il giudice non vi fu abuso d'ufficio nell'incarico di consulenza a Rossi e alla società creata ad hoc.

Non vi fu reato nell'affidamento della consulenza a Raphael Rossi da parte di Alessio Ciacci in qualità di commissario liquidatore di Messinambiente, carica che ha lasciato proprio dopo l'avvio dell'indagine oggi andata al vaglio del Giudice per l'udienza preliminare Maria Vermiglio, che ha prosciolto entrambi dall'accusa di abuso d'ufficio. Lo stesso PM Federica Rende aveva chiesto il proscioglimento.

La società si era costituita parte civile con l'avvocato Franco Restuccia, mentre Palazzo Zanca aveva scelto di non prendere parte al procedimento.

L'accusa era di aver nominato Rossi con procedure non legittime, sulla base del curriculum presentato da una società che era stata costituita contestualmente all'incarico stesso.

Oggi il giudice ha chiuso l'udienza dopo aver ascoltato Rossi, che ha chiesto di rendere spontanee dichiarazioni ribadendo le sue ragioni, già esposte in una lettera aperta.

Alessandra Serio

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

10 commenti

  1. Chissà se arriverà qualche scusa da qualcuno

    0
    0
  2. Chissà se arriverà qualche scusa da qualcuno

    0
    0
  3. Questo uno dei commenti che fu postato all’atto dell’apertura della inchiesta:

    Inviato da george il Sab, 25/03/2017 – 12:50
    “A suo tempo, scrissi che i due compari si sarebbero inguaiati con una operazione sponsorizzata dal tibetano scalzo. Ancora una volta, i fatti mi danno ragioneo ed irridono i cretini di turno. Io conosco fatti che nessuno di voi immagina. E non finisce qui………….”
    Questo il link:
    http://www.tempostretto.it/news/udienza-30-marzo-messinambiente-2015-chiesto-rinvio-giudizio-ciacci-rossi.html

    Il tempo galantuomo ha dimostrato che le chiacchiere e la millanteria non pagano.
    Al sempre polemico Zuccarello che in quella circostanza parlò persino di intelligenza offesa chiederei più pragmatismo.
    Bye bye

    0
    0
  4. Questo uno dei commenti che fu postato all’atto dell’apertura della inchiesta:

    Inviato da george il Sab, 25/03/2017 – 12:50
    “A suo tempo, scrissi che i due compari si sarebbero inguaiati con una operazione sponsorizzata dal tibetano scalzo. Ancora una volta, i fatti mi danno ragioneo ed irridono i cretini di turno. Io conosco fatti che nessuno di voi immagina. E non finisce qui………….”
    Questo il link:
    http://www.tempostretto.it/news/udienza-30-marzo-messinambiente-2015-chiesto-rinvio-giudizio-ciacci-rossi.html

    Il tempo galantuomo ha dimostrato che le chiacchiere e la millanteria non pagano.
    Al sempre polemico Zuccarello che in quella circostanza parlò persino di intelligenza offesa chiederei più pragmatismo.
    Bye bye

    0
    0
  5. MessineseAttento 9 Giugno 2017 00:56

    Ma non vede che quel george ha persino dovuto cambiare nickname per continuare a “sopravvivere” tra i commentatori senza essere sbeffeggiato? Lui è lo stesso che all’indomani dell’elezione di Accorinti, ricolmo di invidia e livore, dichiarava che un suo amico di palazzo Piacentini (il tribunale) gli aveva anticipato che stava per esplodere una bomba giudiziaria contro il neo Sindaco. Persino i brogli elettorali di Casa Serena, sempre secondo questo psycho nostrano, erano a favore di Accorinti; sappiamo bene cosa hanno scoperto i giudici. Stiamo parlando di un quaquaraqua, l’ennesimo!

    0
    0
  6. MessineseAttento 9 Giugno 2017 00:56

    Ma non vede che quel george ha persino dovuto cambiare nickname per continuare a “sopravvivere” tra i commentatori senza essere sbeffeggiato? Lui è lo stesso che all’indomani dell’elezione di Accorinti, ricolmo di invidia e livore, dichiarava che un suo amico di palazzo Piacentini (il tribunale) gli aveva anticipato che stava per esplodere una bomba giudiziaria contro il neo Sindaco. Persino i brogli elettorali di Casa Serena, sempre secondo questo psycho nostrano, erano a favore di Accorinti; sappiamo bene cosa hanno scoperto i giudici. Stiamo parlando di un quaquaraqua, l’ennesimo!

    0
    0
  7. le scuse le porgono i galantuomini, in questa storia sono solo quelli che le debbono ricevere……

    0
    0
  8. le scuse le porgono i galantuomini, in questa storia sono solo quelli che le debbono ricevere……

    0
    0
  9. Il lavoro di ciacci fu osteggiato da molti consiglieri in modo pretestuoso. Lo hanno cacciato di fatto facendogli attorno terra bruciata.
    È quello che ancora oggi tenta Trischitta alzando di tanto in tanto un gran polverone.
    Le mie scuse da messinese a Ciacci per come lo ha accolto questa città.

    0
    0
  10. Il lavoro di ciacci fu osteggiato da molti consiglieri in modo pretestuoso. Lo hanno cacciato di fatto facendogli attorno terra bruciata.
    È quello che ancora oggi tenta Trischitta alzando di tanto in tanto un gran polverone.
    Le mie scuse da messinese a Ciacci per come lo ha accolto questa città.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007