Hotspot a Messina nell'area compresa tra gli ex Magazzini Generali, la Casa del Portuale e gli ex Granai - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Hotspot a Messina nell’area compresa tra gli ex Magazzini Generali, la Casa del Portuale e gli ex Granai

Eleonora Corace

Hotspot a Messina nell’area compresa tra gli ex Magazzini Generali, la Casa del Portuale e gli ex Granai

lunedì 07 Marzo 2016 - 07:38
Hotspot a Messina nell’area compresa tra gli ex Magazzini Generali, la Casa del Portuale e gli ex Granai

Mentre sembra sfumare il progetto di istallare un centro Hotspot ad Augusta, si definisce quello che interessa Messina, città indicata in alternativa dal Viminale

Un'area che comprende gli ex Magazzini Generali, la Casa del Portuale e gli ex Granai. Questa la zona che sarebbe stata individuata per la realizzazione di un hotspot a Messina. Manca ancora, al momento, l'ok ufficiale del Ministero.

L'area individuata e' pensata per essere un futuro raccordo tra aeroporto di Catania e quello di Reggio Calabria da un lato e il Cara di Mineo e altri centri dall'alto.

Con il termine Hotspot, ricordiamo, si intende un particolare centro per migranti, ultima trovata delle politiche migratorie dell'Unione Europea. Già presente a Lampedusa, Pozzallo, Porto Empedocle e Trapani, si tratta di un'ampia area attrezzata per brevi periodi di soggiorno ai fini dell'identificazione e del prelievo delle impronte digitali dei migranti appena sbarcati sui moli cittadini.

Le operazioni di identificazione, fototesseramento e prelievo delle impronte digitali si svolgono con il supporto degli agenti di varie agenzie UE, come l'Easo e Frontex.

Quella degli ex Magazzini Generali e' un'area già presa in considerazione nel corso del tavolo territoriale del 21 gennaio 2015. Allora si valutava l'istallazione di una zona idonea per supportare le operazioni di sbarco e i responsabili della Protezione Civile di Comune e Provincia avevano suggerito proprio quella dei Magazzini Generali. Idea che sul momento venne, però, accantonata.

in origine l'ennesimo centro hotspot in Sicilia sarebbe dovuto sorgere nella città di Augusta. Il progetto è stato bloccato dall'intervento della procura che ha bloccato i lavori per possibili irregolarità nell'appalto, mentre le istituzioni cittadine – comune e autorità portuale in testa – sono insorte per i possibili problemi che un simile centro potrebbe causare all'attività del porto.

Eleonora Corace

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

2 commenti

  1. SONO CLANDESTINI AVETE CAPITO? MIGRANTI ERANO GLI ITALIANI CHE SI FACEVANO IDENTIFICARE AVEVANO DOCUMENTI DI RICONOSCIMENTO LEGALI, RESTAVANO IN QUARANTENA E POI SE IL CASO VENIVANO RISPEDITI IN ITALIA. QUESTI SONO CLANDESTINI. E VOI CHE SEMPRE LI DIFENDETE QUANTI PREGIUDICATI CI SONO? TERRORISTI VEDI FRANCIA E BELGIO? SE SUCCEDE QUALCOSA CHE FATE VI METTETE SOTTO IL LETTO O VI FATE VEDERE CHE CI SONO UOMINI DI PANZA? SONO CLANDESTINI IMPORTATI IN ITALIA PER DARE VOTO E SPERANZA ALLA POLITICA DI CRAXI CON LA LEGGE DEL PREGIUDICATO MARTELLI. SE NON SI FANNO IDENTIFICARE VENGONO A CASA DI ALTRI O NAZIONI DI ALTRI E SI RIBELLANO PER L’IDENTIFICAZIONE. IL SOLITO MAGISTRATO GLI DA RAGIONE. VI FATE PRENDERE IN GIRO DA POLITICI CHE ODIANO L’ITALIA

    0
    0
  2. SONO CLANDESTINI AVETE CAPITO? MIGRANTI ERANO GLI ITALIANI CHE SI FACEVANO IDENTIFICARE AVEVANO DOCUMENTI DI RICONOSCIMENTO LEGALI, RESTAVANO IN QUARANTENA E POI SE IL CASO VENIVANO RISPEDITI IN ITALIA. QUESTI SONO CLANDESTINI. E VOI CHE SEMPRE LI DIFENDETE QUANTI PREGIUDICATI CI SONO? TERRORISTI VEDI FRANCIA E BELGIO? SE SUCCEDE QUALCOSA CHE FATE VI METTETE SOTTO IL LETTO O VI FATE VEDERE CHE CI SONO UOMINI DI PANZA? SONO CLANDESTINI IMPORTATI IN ITALIA PER DARE VOTO E SPERANZA ALLA POLITICA DI CRAXI CON LA LEGGE DEL PREGIUDICATO MARTELLI. SE NON SI FANNO IDENTIFICARE VENGONO A CASA DI ALTRI O NAZIONI DI ALTRI E SI RIBELLANO PER L’IDENTIFICAZIONE. IL SOLITO MAGISTRATO GLI DA RAGIONE. VI FATE PRENDERE IN GIRO DA POLITICI CHE ODIANO L’ITALIA

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007