Acqua e trasporto pubblico a Messina: novità da Palazzo Zanca - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Acqua e trasporto pubblico a Messina: novità da Palazzo Zanca

Danila La Torre

Acqua e trasporto pubblico a Messina: novità da Palazzo Zanca

lunedì 25 Novembre 2019 - 16:47
Acqua e trasporto pubblico a Messina: novità da Palazzo Zanca

Approvato il bilancio dell’Amam. Novità per la nuova Atm e la mobilità cittadina

“Finalmente è stato approvato il bilancio 2018 e deliberata la ricapitalizzazione di 5 milioni di euro”. La notizia riguarda l’Amam ed è stata così lanciata dal sindaco Cateno De Luca sulla sua pagina Facebook.

Il primo cittadino evidenzia come “a causa dei crediti farlocchi e dei debiti consistenti per non aver pagato i fornitori negli anni scorsi, AMAM fosse sull’orlo della liquidazione. Oggi finalmente è stato possibile approvare il bilancio 2018 ripianato il passivo derivante dalla svalutazione dei crediti dovuta sulla scelta scellerata del passato. Azzerando il credito del Comune di Messina aveva nei confronti di circa 7 milioni è stato possibile quindi approvare il bilancio senza perdite”.

De Luca spiega inoltre che si è “deciso di restituire anche gli utili che Amam aveva già versato al Comune appianando anche quelli di previsione.

Proprio per il ruolo che AMAM deve avere nell’ottica di gestione complessiva dell’ambito della provincia di Messina – aggiunge il sindaco – abbiamo deciso di ricapitalizzare con 5 milioni di euro l’azienda a fronte dei compiti che deve svolgere nella gestione del Servizio idrico. Con queste risorse Amam si potrà occupare anche della gestione delle acque bianche per risolvere i problemi che si verificano ad ogni pioggia nella città di Messina.

Novità per la nuova Atm

Va avanti anche il percorso di costituzione della nuova Atm, che non sarà più un’azienda speciale ma una società per azioni.

“Oggi l’Assemblea dei Soci di ATM S.p.A. ha compiuto un ulteriore ed importante passo avanti verso l’effettivo avvio di una nuova stagione del trasporto pubblico a Messina. Abbiamo deliberato di dotare la nuova società di un capitale di 4 milioni di euro per consentirle di sostenere i costi della fase di start up”. A parlare è sempre il sindaco De Luca, il quale aggiunge: “Ripartire con la sufficiente autonomia operativa è infatti il modo migliore per non ripetere gli errori del passato! Chi vuol interrompere un pubblico servizio e causare altro danno erariale se ne assumerà la responsabilità” noi andiamo avanti e non ci fermiamo!”.

Mobilità urbana e finanziamenti

In tema di mobilità urbana, oggi si è tenuta una riunione tecnico-operativa alla presenza del sindaco, del Vicesindaco Salvatore Mondello, dell’assessore Carlotta Previti con delega alle risorse finanziarie extra-bilancio, del dirigente del Dipartimento Mobilità Urbana Antonio Cardia, di tutti i RUP dei progetti sulla mobilità sia sul versante infrastrutture che sui sistemi informatici, del Presidente Atm spa e ing. Vincenzo Poidomani per dare il “via a la messa a sistema di oltre 80 milioni di euro”.

“ Il quadro di investimenti- afferma il primo cittadino – è stato elaborato secondo una logica integrativa e coerente tra il Dipartimento Mobilità e Viabilità dell’amministrazione e ATM spa ed ammonta a oltre 50 milioni di euro che erano programmati su progetti singoli senza nessuna regia unitaria e senza nessuna logica di spesa!.

“La nostra programmazione- continua De Luca- è stata effettuata invece sui seguenti parametri: qualità progettuale in termini di raggiungimenti di obiettivi prestabiliti, efficienza finanziaria (capacità di spesa), efficacia della spesa rispetto a quanto già programmato dall’Amministrazione, architettura software open e gestione in cloud interna”.

La programmazione unitaria prevede il concorso dei seguenti Programmi: Patto Città di Messina, Bando Trasporto Rapido di Massa MIT 2019, Agenda Urbana, Poc Metro, Pon Metro (Asse 2), FSC 14-20 (Cura del Ferro), Sae, Sistema Meta 1 e Sistema Meta 2. Relativamente alla parte infrastrutturale della linea tranviaria i finanziamenti concessi concorrono quale compartecipazione al Bando MIT 2020 per il quale si prevede il progetto del restyling complessivo della linea tranviaria.

Articoli correlati

Tag:

Un commento

  1. Ughetto Bertuccia a Toto’ in Fifa Ed Arena: “che fenomeno!”

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x