Acquedolci: quel matrimonio s'ha da fare, malgrado il coronavirus - Tempostretto

Acquedolci: quel matrimonio s’ha da fare, malgrado il coronavirus

Alessandra Serio

Acquedolci: quel matrimonio s’ha da fare, malgrado il coronavirus

venerdì 17 Aprile 2020 - 07:34

L'amore non si ferma e nel rispetto delle regole anti coronavirus il comune di Acquedolci celebra due matrimoni. La storia di Sara e Michele, e di Daniele che nascerà all'inizio della "fase 2"

L’amore non si ferma, neppure in tempo di coronavirus. Anzi, i due matrimoni celebrati in questi giorni ad Acquedolci, nel pieno rispetto delle misure d’emergenza, dimostrano che tra i modi migliori di guardare al domani con speranza c’è proprio l’avvicinamento e la celebrazione dell’amore.

Sara e Michele, sposi novelli ad Acquedolci nel rispetto delle regole anti coronavirus

Così, le storie di Sara e Michele e di Antonella e Benedetto sono molto più di un segnale positivo per tutti noi che attraversiamo storditi questa quarantena.

“E’ stato bellissimo ed emozionante, anche se c’eravamo soltanto io, lui, il sindaco e i nostro testimoni – racconta Sara, 25 anni – Avevamo progettato di sposarci prima dello scoppio della pandemia, non potevamo immaginare cosa sarebbe successo. Poi i decreti governativi, e a malincuore c’eravamo rassegnati a dover rimandare tutto. Sarebbe stato molto triste, anche perché io aspetto il nostro primo figlio, e ci sarebbe piaciuto moltissimo vederlo nascere da coppia regolarmente sposata e convivente”.

Michele, lo sposo con la mascherina

Quando si erano quasi rassegnati a dover rimandare, il primo cittadino Alvaro Riolo ha teso loro la mano, e gli ha assicurato che avrebbero potuto celebrare il matrimonio, nel pieno rispetto di tutte le misure imposte.

La cittadina tirrenica è stata tra le prime a dotarsi di protocolli per continuare in maniera efficace tutti i compiti amministrativi, e così il sindaco ha potuto celebrare il matrimonio di Sara e Michele ieri, e quello di Antonella e Benedetto qualche giorno prima.


A questi nostri amici e cittadini va l’augurio di tanta felicità, i complimenti per il coraggio, e la gratitudine per averci donato un momento di gioia.“, ha commentato Riolo.

Ieri Sara non ha indossato il velo ma la mascherina, che però non hanno coperto il viso pulito della sua giovinezza, il sorriso radioso di prossima mamma felice. Ed è così che ha stretto in una mano un mazzolino bianco e rosa, con l’altra mano ha accarezzato il bimbo, dentro il pancione, e si è presentata al suo Michele – poco più grande di lei e molto più emozionato di lei.

Il loro piccolo si chiamerà Daniele. Nascerà qualche giorno l’agognato start della fase 2. Mai nascita probabilmente sarà celebrata con più gioia dalla famiglia. “Festeggeremo quando sarà possibile, con tutti i nostri amici e la famiglia, e anche Daniele“, dice infatti Sara.

A loro e ad Antonella e Benedetto i nostri migliori auguri.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007