Work in progress in casa Messina - Tempostretto

Work in progress in casa Messina

fabrizio berte

Work in progress in casa Messina

lunedì 18 Agosto 2014 - 09:53

Rescissione consensuale con l'esterno sinistro Antonio Espisito, che ha dovuto lasciare Messina a causa di gravi problemi familiari. In difesa si punta con decisione l'esperto Mirco Stefani.

“L’A.C.R. Messina rende noto di avere rescisso consensualmente il contratto sottoscritto per i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Antonio Esposito, su richiesta dello stesso, per motivi strettamente personali. L’ACR Messina ringrazia il calciatore per la dedizione e la professionalità sin qui espressa e gli augura le migliori fortune personali e professionali”.

Con questo comunicato stampa il Messina annuncia l’addio dell’esterno sinistro Antonio Esposito, che lascia Messina a causa di gravi problemi familiari.
Il Direttore Sportivo giallorosso, Fabrizio Ferrigno, è già in cerca di un sostituto all’altezza, che possa completare la corsia di sinistra con il giovane Daniele Donnarumma.
Mister Gianluca Grassadonia avrebbe espressamente richiesto il ritorno di Tommaso Squillace, ma non sembra che il Catanzaro sia disposto a cedere un elemento che tanto piace al tecnico Francesco Moriero.
Per quanto riguarda il reparto arretrato il Messina segue con attenzione Mirco Stefani, difensore centrale dell’Arezzo, ex Frosinone e Reggiana, cresciuto nel Settore Giovanile del Milan, squadra con cui ha anche esordito in Serie A.
Sempre viva l’ipotesi Armando Perna, tramontata la pista che porta ad Antonio Meola. Si attende il transfer per il difensore brasiliano Roni Carlos Temporini.
Possibile il tesseramento dell’indimenticato Alessandro Parisi, che potrebbe tornare in campo con il Messina al termine della squalifica.
A centrocampo piace Loris Damonte del Varese, disposto a scendere in Lega Pro, ma solo di fronte ad un progetto tecnico ed economico adeguato. La società peloritana sta monitorando anche la situazione relativa ai due centrocampisti ex Milazzo Marco Cuomo e Christian Suarino.
Capitolo attacco: il Messina è in cerca di una seconda punta, in grado di giocare sia con Sasa Bjelanovic che con il capitano Giorgio Corona. La pista più “calda” è quella che porta all’attaccante ex Arsenal Arturo Lupoli, attualmente in forza al Varese, ma non è tramontata l’ipotesi Pietro Iemmello, promettente attaccante dello Spezia.
Sempre vive le piste Luca Orlando e Loris Tortori, ma non si escludono “sorprese” dell’ultima ora.
Soluzioni “last minute” potrebbero essere Vittorio Bernardo e Alessandro De Vena, attualmente svincolati, lo scorso anno in forza al Messina e apprezzati dal tecnico Gianluca Grassadonia.

Fabrizio Bertè

Tag:

2 commenti

  1. Gentilissimo Professore (della lingua inglese) mi stanno bene i termini inglesi quando abbreviano od aiutano a capire meglio, non quando sanno di saccenteria.
    Non le sembra sufficientemente conciso e chiaro “Lavori in corso”? Perchè sfoggiare “Work in progress”?
    Molto modestamente ritengo che chi conosce il significato non si impressiona, nè accresce la sua stima nei suoi confronti, chi non ne capisce il significato si potrebbe sentire ghettizzato.

    0
    0
  2. Gentilissimo Professore (della lingua inglese) mi stanno bene i termini inglesi quando abbreviano od aiutano a capire meglio, non quando sanno di saccenteria.
    Non le sembra sufficientemente conciso e chiaro “Lavori in corso”? Perchè sfoggiare “Work in progress”?
    Molto modestamente ritengo che chi conosce il significato non si impressiona, nè accresce la sua stima nei suoi confronti, chi non ne capisce il significato si potrebbe sentire ghettizzato.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007