Aeroporto di Catania: nuove tariffe parcheggi unificate ed economiche. Non si pagano i primi quindici minuti - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Aeroporto di Catania: nuove tariffe parcheggi unificate ed economiche. Non si pagano i primi quindici minuti

Aeroporto di Catania: nuove tariffe parcheggi unificate ed economiche. Non si pagano i primi quindici minuti

mercoledì 04 Aprile 2012 - 00:57

Promozione anti-crisi al via con introduzione sistema automatico e portali informativi. Mancini (Sac): "In controtendenza col caro-vita un segnale di solidarietà alle famiglie siciliane"

Entra in vigore da oggi, 4 aprile, in coincidenza con il primo grande flusso di traffico del 2012, il nuovo piano tariffario nei cinque parcheggi dell’Aeroporto Internazionale di Catania Fontanarossa. Una rimodulazione dei costi in chiave promozionale “anti-crisi” che, oltre ad avere concreti vantaggi economici per gli utenti, vede lo start-up del nuovo sistema d’accesso e uscita dai cinque parcheggi – testato in via sperimentale da quindici giorni sul P2 – che renderà più semplici e fluide le operazioni di fruizione e pagamento del servizio nelle cinque aree di sosta dello scalo. Tre delle quali, com’è noto, sono adiacenti all’aerostazione dalla quale distano appena 50 metri: P1 (interessato da lavori straordinari fino a fine aprile), P2 e P3. Mentre il P4 e il P5 distano 250 metri. Ieri la presentazione alla stampa negli uffici della SAC. Con il presidente, Gaetano Mancini, erano il vicepresidente SAC, Giovanni Gulino, il presidente SAC Service, Gianni Vasta, il direttore commerciale e marketing Giuseppe Interdonato, e il consigliere Salvatore Bonura.

La destinazione dei parcheggi: P1 e P3: solo sosta breve. Dopo 6 ore si rimuove l’auto con costi a carico dell’utente; P2 e P5: sosta mista (breve e lunga); P4: solo sosta lunga. Si disincentiva la sosta breve per offrire più stalli a chi lascia l’auto per più giorni. Per facilitare la fruizione, in tutti i parcheggi tranne il P4 vengono unificate le tariffe e, nell’ambito di una specifica promozione, ridotti sensibilmente i costi per ogni ora di sosta consentendo agli utenti un considerevole risparmio di denaro oltre che di tempo: i parcheggi della SAC, la società di gestione dello scalo, sono infatti contigui all’aerostazione, raggiungibile comodamente a piedi.

Confermati per tutti i quindici minuti gratuiti, mentre le frazioni di ora nei parcheggi P1, P2, P3 e P5 costeranno di meno. Esempio: la sosta da 15 minuti a 1 ora da domani si pagherà 2 euro (prima 3), due ore costeranno 3 euro (prima 5), 3 ore 4 euro (prima 7), cinque ore 6 euro (prima 10 euro). Per consentire il turn-over delle auto, poi, nel P1 e nel P3 (solo sosta breve) dopo 6 ore di sosta l’auto viene rimossa (con costi a carico dell’utente). Mentre il P4 (solo sosta lunga) viene destinato esclusivamente agli utenti che hanno la necessità di lasciare l’auto per più giorni. Le tariffe del P4, infatti, disincentivano la sosta breve (decisamente meno economica di P1 e P3) con l’obiettivo di rendere un servizio migliore agli utenti della sosta lunga che avranno così più stalli a disposizione.

Spiega il presidente Gaetano Mancini: “SAC ha voluto questa riduzione tariffaria per venire incontro alle esigenze dei cittadini siciliani, principali fruitori dell’aeroporto Fontanarossa, andando così in controtendenza rispetto alla crescita del caro vita con la quale sono costretti ogni giorno a confrontarsi. È una scelta che viene adottata nell’ imminenza dell’alta stagione, durante la quale crescerà sensibilmente il flusso di visitatori, e che da parte di SAC vuole essere anche un segnale di solidarietà alle famiglie siciliane, spesso costrette a lunghe separazioni per lavoro, salute e studio. Famiglie che proprio in occasione delle feste si ricongiungono. Parcheggiare a Fontanarossa grazie a queste tariffe promozionali sarà oltre che comodo, anche più economico, in termini di denaro e soprattutto di tempo, visto che i parcheggi sono a due passi dall’aerostazione”.

Il nuovo sistema automatico dei parcheggi prevede il ritiro di un gettone alla sbarra d’ingresso da parte dell’automobilista che accede nell’area a bordo del proprio mezzo. Al rientro si paga alla cassa automatica introducendo il gettone, che viene restituito per l’uscita. Da quel momento l’automobilista avrà 10 minuti a disposizione per uscire dal parcheggio. Ogni area di sosta è dotata di un portale informativo individuale con un display luminoso che indica la quantità di posti-auto a disposizione. In fase di installazione, nelle prossime settimane, all’ingresso dell’aeroporto il grande portale principale con cinque display riepilogativi dei singoli parcheggi.

Legenda parcheggi SAC:
P1: 90 stalli, 2 gratuiti per disabili (chiuso per lavori sino alla fine di aprile)
P2: 185 stalli, 20 per tassisti, 4 gratuiti per i disabili
P3: 60 stalli, 1 gratuiti per i disabili (sono stati implementati, erano 40)
P4: 789 stalli, 16 gratuiti per disabili
P5: 60 e 1 gratuito per i disabili

Tag:

Un commento

  1. a reggio calabria,aeroporto Minniti. pureeeeeee…….

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007