Agromafie, promosso il poliziotto Manganaro ex commissario a Sant'Agata - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Agromafie, promosso il poliziotto Manganaro ex commissario a Sant’Agata

Alessandra Serio

Agromafie, promosso il poliziotto Manganaro ex commissario a Sant’Agata

lunedì 22 Giugno 2020 - 18:16
Agromafie, promosso il poliziotto Manganaro ex commissario a Sant’Agata

Capo della Polizia promuove Daniele Manganaro, del pool contro le agro mafie e protagonista dello sventato attentato ad Antoci

Il vice Questore aggiunto di Polizia Daniele Manganaro è stato promosso a primo dirigente per merito straordinario.

Manganaro, ex dirigente del Commissariato di Sant’Agata di Militello, ha diretto il pool di investigatori che si è occupato della delicata inchiesta sul traffico di bestiame non sicuro sfociata nel blitz Gamma Interferon ed è tra i protagonisti del caso dello sventato attentato all’ex presidente del Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci.


Con il riconoscimento assegnatogli dal capo della Polizia Gabrielli, Manganaro va a dirigere il Commissariato di Carrara. Attualmente è in servizio a Tarquinia.

Dopo il parere favorevole della Commissione Centrale per le Ricompense, che si era riunita il 29 gennaio 2020 chiedendo anche l’attribuzione della Medaglia al valor Civile proprio per l’attentato sventato, oggi si chiude l’iter previsto dalle norme.

“Anche gli altri Poliziotti coinvolti nel conflitto a fuoco hanno ricevuto la promozione per merito straordinario e tutti con la seguente motivazione: Evidenziando eccezionali capacità professionali e straordinario senso del dovere, ingaggiava, incurante del pericolo, un conflitto a fuoco con alcuni malviventi, salvando la vita al Presidente dell’Ente Parco dei Nebrodi fatto oggetto di un attentato di stampo mafioso. Chiaro esempio di abnegazione e coraggio, ricorda Antoci, oggi presidente della Fondazione Caponetto, che ringrazia Manganaro perché ” con la sua determinante azione, quella notte, ha salvato la mia vita ma che ha anche  contribuito a colpire duramente la mafia nel territorio nebroideo, specializzandosi nella lotta alle agromafie”.

Daniele Manganaro, tre lauree, un master di 2° livello e l’abilitazione all’esercizio della professione forense; pluridecorato, già Medaglia D’Argento al Valore Ambientale ed Attestato di Pubblica Benemerenza del Ministro dell’Ambiente, Attestato di Civica Benemerenza e Medaglia d’Oro da parte di 35 Sindaci del messinese e dei rispettivi Consigli Comunali, Medaglia d’Oro al Valore della Regione Siciliana, e tanti altri vari riconoscimenti ed encomi.

Manganaro ha creato la prima squadra di poliziotti e di professionisti di settore, che ha focalizzato l’attenzione sulle truffe alla Comunità Europea per i finanziamenti AGEA, nonché su tutti i reati connessi, posti in essere da violenti sodalizi mafiosi.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x