Sei lavoratori del gruppo Framon Hotels Spa prossimi al licenziamento. Per l’OrSa «provvedimento ingiustificato» - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Sei lavoratori del gruppo Framon Hotels Spa prossimi al licenziamento. Per l’OrSa «provvedimento ingiustificato»

Sei lavoratori del gruppo Framon Hotels Spa prossimi al licenziamento. Per l’OrSa «provvedimento ingiustificato»

giovedì 10 Novembre 2011 - 08:46
Sei lavoratori del gruppo Framon Hotels Spa prossimi al licenziamento. Per l’OrSa «provvedimento ingiustificato»

Il sindacato spiega che la pratica di “licenziamento collettivo” può dipendere solo da uno stato di crisi dell’azienda «ma al momento non risulta uno situazione tale da determinare un ridimensionamento del personale». L’OrSa chiede la convocazione di un tavolo in Prefettura

Un licenziamento collettivo “ingiustificato”. E’ così che l’OrSa definisce la decisione comunicata dalla Framon Hotels Spa a 6 lavoratori, con qualifica di operaio, che lo scorso 31 ottobre sono stati raggiunti dal provvedimento. Il sindacato ha chiesto di prendere parte alla proceduta di informativa sindacale, a seguito delle recenti adesione alla sigla di alcuni dipendenti che potrebbero essere implicati nella vicenda. Secondo quanto spiegato dalla segretaria dell’OrSa,settore Turismo/Appalti, Francesca Fusco, il licenziamento “di gruppo” « può determinarsi per uno stato di crisi dell’azienda che determina un ridimensionamento del personale o una trasformazione dell’attività aziendale che richiede comunque meno dipendenti. Non risulta – continua l’OrSa – che la Framon Hotels S.p.A. stia attraversando uno stato di crisi tale da giustificare drastiche soluzioni a danno dei livelli occupazionali, soprattutto in considerazione del fatto che l’azienda, contestualmente all’avvio delle procedure di mobilità, tende a sostituire il personale con contratto di lavoro a tempo indeterminato con lavoratori precari».

Il sindacato avanza dunque un’altra ipotesi, quella cioè «di un tentativo di compressione dei diritti celato da esigenze dettate dalla contingente crisi di produzione. Non si spiegherebbe altrimenti la rigida posizione aziendale che punta direttamente ai licenziamenti senza valutare il ricorso ad eventuali ammortizzatori sociali». Congetture a parte, un fatto rimane certo, ovvero lo stato di tensione che si respira tra i lavoratori prossimi al licenziamento e che spinge quindi l’OrSa a prevedere azioni di protesta autonoma che potrebbero sfuggire al controllo delle organizzazioni Sindacali. Da qui la richiesta inoltrata al Prefetto «di valutare l’opportunità di convocare le parti nel tentativo di scongiurare l’ennesimo processo di licenziamento collettivo che nella città di Messina sembra essere l’unico strumento conosciuto dalle imprese per affrontare i periodi di crisi».

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

4 commenti

  1. Ma la Framon non doveva avere un rilancio ……. non sono stati presi gli hotel a Faro ??? che senso ha avere una spa se poi licenzi……

    0
    0
  2. Dal mio modestissimo parere penso che comunque bisogna ben pensare a licenziare, in questo caso appunto, in modo ingiustificato persone che lavorano da anni in azienda e che si ritrovano famiglie a carico. Ci sono diversi modi per poter evitare il calo economico e il decadimento di un azienda, ma come sempre la scelta più opportuna è sempre quella di licenziare ingiustamente la gente, solo perchè la più semplice da prendere.
    Bisognerebbe avere una buona forza d’animo a licenziare gente così, soprattutto con i tempi che corrono, oltre alle finanze personali bisogna avere un pò di umiltà e cuore.

    0
    0
  3. La foto che avete messo sembrerebbe il S. Andrea a Taormina hotel stravenduto all’Orient Express qualche annetto fa o sbaglio ????

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007