Anfuso: l'Odissea fa bene al turismo - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Anfuso: l’Odissea fa bene al turismo

Redazione

Anfuso: l’Odissea fa bene al turismo

domenica 18 Agosto 2019 - 07:50
Anfuso: l’Odissea fa bene al turismo

“Possiamo dire tranquillamente che questa è l’unica Odissea che fa bene al turismo siciliano. La battuta è di Giovanni Anfuso, regista dello spettacolo, da lui stesso tratto da Omero. L’Odissea sta registrando un grande successo nelle Gole dell’Alcantara dopo i record di spettatori di un’altra sua riduzione, quella dell’Inferno di Dante.

Il sostegno della regione

“La Regione siciliana – ha spiegato Anfuso – ci ha sostenuto nella scelta di rappresentare i classici nella cornice dei meravigliosi teatri naturali di cui la Sicilia è ricca. L’assessore regionale al Turismo, Manlio Messina, presente all’anteprima di Odissea, ha parlato di tesori a cielo aperto. Sono perfettamente d’accordo. Così come sulla necessità da lui evidenziata di puntare sulla programmazione e sulla promozione.

Foto di Valdina Calzona

Visitatori italiani e stranieri

Anfuso, ha sottolineato come è considerevolmente cresciuto il numero di visitatori italiani e stranieri venuti a vedere l’Odissea in questo mese di agosto.“Una tendenza – ha detto – confermata anche da Marta Bucceri presidente dell’Associazione guide turistiche di Taormina”.

Frutto di un lavoro di squadra

Il regista ha ricordato come a consentire di metter in piedi l’iniziativa siano stati, prima di tutto i produttori Buongiorno Sicilia e Vision Sicily. Con impegno hanno messo su una squadra di tutto rispetto”. Poi il Parco Botanico e Geologico delle Gole. Il tutto con il patrocinio della Regione Siciliana, del Comune di Motta Camastra e del Parco Fluviale dell’Alcantara. Da ricordare inoltre il sostegno della Camera di Commercio della Sicilia orientale e dell’Associazione albergatori di Taormina.

“Una bellissima iniziativa – ha detto Ornella Infantellina, commissario straordinario del Parco fluviale dell’Alcantara. “L’abbiamo fortemente voluto negli anni passati e che in questo 2019 è stata ripetuta, stavolta con due diversi lavori teatrali. Luoghi come le Gole vanno valorizzati non soltanto sotto il profilo naturalistico, ma anche attraverso spettacoli di qualità. Qualità che caratterizza questa Odissea, rappresentata in quello che viene considerato uno dei luoghi più incantevoli della nostra Sicilia.

Esperienza di sviluppo

“Quest’esperienza – ha aggiunto Maurizio Vaccaro, proprietario, con i fratelli, del Parco Botanico e Geologico delle Gole va avanti da anni tra difficoltà e soddisfazioni. Come del resto stiamo verificando in queste serate. Ciò dimostra che la sinergia con l’Ente Parco Fluviale dell’Alcantara e con tutti gli altri enti, riesce a produrre sul territorio esperienze di sviluppo molto importanti. Dobbiamo ringraziare i produttori e i loro collaboratori che hanno permesso, con professionalità e grandi capacità organizzative, di realizzare questi spettacoli”.

“Credo – ha concluso Vaccaroche questo tipo di modello di sviluppo, particolarmente sostenibile per le aree protette, con spettacoli a numero chiuso, possa diventare un punto di riferimento per tutti i parchi.

“Come Sindaco – ha detto Carmelo Blancato, primo cittadino di Motta Camastrasono orgoglioso di aver ospitato nel territorio del mio Comune l’Odissea e l’Inferno. Due lavori che hanno rappresentato un motivo d’attrazione turistica non soltanto per Motta ma per tutta la Valle dell’Alcantara. Di questo siamo felici, come Amministrazione comunale, e prendiamo l’impegno anche per il prossimo anno di potenziare l’offerta degli spettacoli culturali. Eventi che sono un volano economico e un traino per il turismo della nostra Valle”.

Foto di Valdina Calzona

I protagonisti

Il cast dell’Odissea è composto da Ivan Giambirtone (Omero), Liliana Randi (Atena/Euriclea), Davide Sbrogiò (Odisseo maturo), Angelo D’Agosta (Odisseo giovane), Giovanna Mangiù (Penelope/Circe), Corrado Drago (Alcinoo/Eumeo), Luciano Fioretto (Zeus/Antinoo), Giovanni Santangelo (Euriloco/Filezio) e Luigi Nicotra (Telemaco). In scena ci sono poi Giuseppe Aiello (Eurimaco), Alberto Abbadessa, Gabriele D’Astoli, Sebastiano De Francisci (Elpenore), Luca Ingrassia (Antifo),Roberta Lazzaro (Sirena), Alessandra Ricotta (Sirena), Francesco Rizzo, Stefano Romano (Leode) e Ilenia Scaringi(Arete/Sirena). La voce fuori campo è di Davide Pandolfo. Elementi scenici e costumi sono di Riccardo Cappello, Nello Toscano, firma le musiche, Fia Distefano le coreografie e Vito Giuffrida le sculture.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x