Decreto sicurezza, tre sindaci messinesi: "Lo scontro non serve a nessuno" - Tempostretto

Decreto sicurezza, tre sindaci messinesi: “Lo scontro non serve a nessuno”

Decreto sicurezza, tre sindaci messinesi: “Lo scontro non serve a nessuno”

sabato 05 Gennaio 2019 - 07:26
appello al dialogo

Il dibattito sul decreto sicurezza in Sicilia non si placa. Anche nel messinese c’è chi si sta schierando con la linea del no del sindaco di Palermo Leoluca Orlando, c’è chi invece ha contestato a muso duro il “cattivo esempio” del sindaco palermitano. E c’è anche chi, pur non essendo d’accordo con la linea di Salvini, fa un appello alla riflessione, al dialogo, al confronto. Sono i primi cittadini di Lipari, San Piero Patti e Castel di Lucio, tre sindaci che dalla provincia provano a mettersi proprio nel mezzo di un braccio di ferro sul decreto sicurezza e sulla questione migranti.

“Sulla legittimità del decreto sicurezza sarà la Corte costituzionale a pronunciarsi. Di certo il decreto Salvini non deve aggravare situazioni di disagio e marginalità nelle nostre città". E’ quanto hanno dichiarato Marco Giorgianni, primo cittadino di Lipari, Salvino Fiore di San Piero Patti e Pippo Nobile di Castel di Lucio.

I tre amministratori chiedono l'avvio di “una fase di dialogo istituzionale volta all’introduzione dei necessari correttivi al decreto”. Nello specifico – affermano Giorgianni, Fiore e Nobile "noi non condividiamo i contenuti del decreto Salvini, ma certo non cavalcheremo la linea dei 'disobbedienti', rendendoci protagonisti di uno scontro istituzionale che non serve a nessuno. Sono inaccettabili inoltre – osservano i sindaci – condotta e termini utilizzati dal ministro dell’Interno che definisce ‘traditori’ alcuni nostri colleghi, i quali liberamente esprimono un dissenso politicamente legittimo”.

I sindaci, infine, fanno un appello: "Su un tema così delicato non prevalga la propaganda e gli interessi di parte a discapito della credibilità delle istituzioni. Serve aprire una nuova stagione ed è necessario che questa parta, soprattutto, da chi vive le istituzioni ad ogni livello".

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007