Apre un panificio abusivo, ruba la luce e ci sono i topi. 53enne arrestato. FOTO - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Apre un panificio abusivo, ruba la luce e ci sono i topi. 53enne arrestato. FOTO

Redazione

Apre un panificio abusivo, ruba la luce e ci sono i topi. 53enne arrestato. FOTO

sabato 23 Marzo 2019 - 11:37
Apre un panificio abusivo, ruba la luce e ci sono i topi. 53enne arrestato. FOTO

16mila euro di multa per le pessime condizioni igienico sanitarie del locale, poi l'arresto per furto di energia elettrica

MESSINA – Nessuna autorizzazione per l’attività di panificio, condizioni igienico sanitarie del tutto inadeguate, riscontrata pure la presenza di ratti. I poliziotti delle Volanti, insieme all’Annona della Polizia Municipale e ai tecnici del Servizio Igiene Alimenti e Nutrienti, hanno elevato sanzioni per circa 16mila euro ad un 53enne messinese titolare di un panificio, che è stato anche arrestato per furto di energia elettrica e posto ai domiciliari in attesa di rito direttissimo.

Aveva infatti collegato quattro cavi abusivi alla linea della rete elettrica della pubblica via, danneggiandone il materiale isolante e non era nuovo a simili condotte, tanto che nel 2014 era stato già denunciato per fatti analoghi.

Forno, cella frigo e luci nel locale funzionavano a pieno ritmo con un contatore disattivato.

Sempre ieri i poliziotti hanno effettuato controlli presso altre attività commerciali della zona sud della città riscontrando anomalie e violazioni a quanto previsto dalla normativa, irrogando complessivamente sanzioni per 23mila 821 euro.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

7 commenti

  1. Dovrebbero fare nome e indirizzo

    18
    0
  2. arsenio vavassori 23 Marzo 2019 13:03

    perche’ non mettete il nome ,il luogo dove si trova o trovava?

    3
    0
  3. questo schifo in un esercizio pubblico ……. non oso immaginare cosa può avere a casa sua

    1
    0
  4. Se volete fare un buon servizio alla comunità messinese dovreste fare nomi e cognomi altrimenti questo articolo è del tutto inutile

    39
    0
    1. dite il nome e il locale altrimenti è inutile dare queste notizie

      1
      0
  5. Che senso ha questo articolo , quando non c’è nome e cognome e sede di questo fantastico panificio ?

    0
    0
  6. sono d’accordissimo con i precedenti commenti. bisogna fare nome e cognomi. è vietato dalla legge? alora bisogna cambiare la legge. la salute dei cittadini vale più di un kilo di pane o di focaccia.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x