Formazione: 8 milioni e 713 mila euro per Messina e provincia. Ecco gli Enti e i progetti - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Formazione: 8 milioni e 713 mila euro per Messina e provincia. Ecco gli Enti e i progetti

Rosaria Brancato

Formazione: 8 milioni e 713 mila euro per Messina e provincia. Ecco gli Enti e i progetti

domenica 23 Ottobre 2016 - 22:01
Formazione: 8 milioni e 713 mila euro per Messina e provincia. Ecco gli Enti e i progetti

Nei prossimi giorni l'assessore regionale renderà nota la graduatoria definitiva dell'Avviso 8. Sono 211 i progetti che otterranno i finanziamenti richiesti. A Messina e provincia gli Enti son 6 per un totale di 17 progetti ed oltre 8 milioni di euro di risorse

Nei prossimi giorni sarà ufficializzata dall’assessore regionale Marziano la graduatoria definitiva degli Enti che avranno accesso ai 132 milioni di euro dell’avviso 8. In totale, almeno al momento, saranno 211 i progetti ammessi, fino appunto al raggiungimento della cifra. Già annunciati una serie di ricorsi, mentre non si placano le proteste, soprattutto da parte politica, come il M5S che ha chiesto l’audizione dell’assessore in Commissione lavoro, ed Ncd che ha annunciato il ritiro dalla giunta Crocetta nel caso in cui non si risolva il nodo dell’albo dei formatori.

In base all’avviso 8 infatti gli Enti non sono obbligati ad attingere all’elenco regionale con il rischio di lasciare fuori dal mercato occupazionale almeno 3 mila operatori.

MESSINA

Andiamo a vedere quante risorse sono state destinate a Messina e provincia in base all’Avviso 8, quali Enti sono in posizione in graduatoria e quali progetti sono stati ammessi.

In totale, tra Messina, Capo d’Orlando, Rocca di Caprileone e Sant’Agata di Militello arriveranno 8 milioni 713 mila euro per 17 progetti.

In realtà Messina è stata in un certo senso “punita” per via delle questioni legate ai corsi d’oro ed alla formazione targata Genovese. Basti pensare, per fare solo un esempio che a Palermo andranno più di 75 milioni per 105 progetti, a Catania oltre 24 milioni di euro per 39 progetti. Ma anche Agrigento ha ottenuto la nostra stessa somma, 8 milioni e mezzo, per 19 progetti. Tra le curiosità c’è un progetto da oltre 1 milione, che va ad un Ente di Lecco….

ENTI E PROGETTI

Di seguito l’elenco degli Enti e dei progetti che con ogni probabilità otterranno, salvo ricorsi, le risorse. L’elenco rispetta la posizione in graduatoria ed indica i soli Enti che sono entro la posizione 211.

1)Ecap Messina progetto Mentore (turismo e sport)-795.240,00 euro

2)Ecap Messina progetto Euriclea (servizi alla persona)- 750.120,00

3)Ecap Messina progetto Telsinoe (cultura, informazione,tecnologia) 840.222,00

4)Coo.Tur Capo d’Orlando progetto Nebros 2016 (agro-alim)-169.200,00 euro

5)Coo.Tur- Capo d’Orlando-pr.Delta 2016 (cultura-inform-tecnol) 155.520,00

6)Anspi Jasna gora- Caprileone-progetto Cakes and bread (agro al.) 500.400,00

7)Anspi Jasna gora-Caprileone- pr.Dream social (servizi alla persona)476.640,00

8)Faro 85 Messina- Formazione per collaboratori (turismo e sport)332.760,00

9)Anspi Jasna gora- Caprileone-Information tecnology (cult-inf-tecn) 366.960,00

10)Ecap Messina- progetto Gea (agroalimentare) 200.220,00 euro

11)Afel Messina- progetto Edoardo 1 (servizi alla persona) 343.800,00 euro

12)Esfo Sant’Agata di Militello- pr.Sapori siciliani (turismo sport)564.900,00

13)Coo Tur- Capo d’Orlando-pr.Prisma 2016 (turismo e sport) 372.240,00

14)Faro 85 Messina- formazione panificatore pasticcere (agroal) 194.580,00

15)Coo tur- Capo d’Orlando pr. Sfera 2016 (servizi alla persona) 355.320,00

16)Esfo Sant’Agata di Militello-pr.Insieme (servizi alla persona) 1.193.200,00

17)Esfo Sant’Agata di Militello- Crescere giocando (servizi pers) 1.101.600,00

Gli Enti quindi che si aggiudicheranno le risorse sono 6, tre dei quali a Messina e cioè Ecap, Afel (Accademia formazione e lavoro) e Faro 85. In provincia operano Esfo (Sant’Agata di Militello), Coo.tur (Capo d’Orlando), Anspi Jasna Gora (Rocca di Caprileone).

Le risorse più ingenti vanno all’ Esfo di Sant’Agata di Militello: 3 progetti per un totale di 2 milioni 859 mila euro, seguito dall’Ecap Messina (che però ha un progetto in più) con 4 progetti per 2 milioni 585 mila euro, Anspi, 1 milione e 344 mila per 3 progetti, Coo.tur poco più di 1 milione per 4 progetti, Faro 85, con 2 progetti per 527 mila euro e, fanalino di coda Afel con un progetto per 343.800,00 euro.

Fin qui gli Enti che risultano in una posizione in graduatoria entro la n°211. Oltre alle conseguenze di eventuali ricorsi però c’è anche la possibilità di risorse aggiuntive che al momento sono in fase di studio e che potrebbero far scorrere a graduatoria ed aprire le porte anche ad altri Enti. Il clima di polemiche di queste settimane però comporta l’impossibilità di parlare in termini certi.

Rosaria Brancato

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

2 commenti

  1. MessineseAttento 24 Ottobre 2016 09:49

    Da un lato ci si riempie la bocca straparlando di macelleria sociale, dall’altro (ncd), si cerca di accaparrarsi 3000 voti facili facili. Ma tra stampa in cerca di scoop e politici in cerca di voti, vi siete chiesti quanti di questi 3000 soggetti avevano le qualifiche per ricoprire i loro posti di lavoro? Ve lo dico io, pochissimi! Ho visto, tanto per dirne una, diplomati in ragioneria insegnare chimica; oppure, gente senza nessun titolo di studio adeguato, ricoprire il fondamentale ruolo di tutor. La vera macelleria sociale sarebbe continuare a dare lavoro a chi ha avuto la giusta spinta per entrare in quel sistema, pur, ripeto, non avendo il titolo, e lasciare fuori, come sempre, chi i titoli li ha ma non gode dell’aggangio politico.

    0
    0
  2. MessineseAttento 24 Ottobre 2016 09:49

    Da un lato ci si riempie la bocca straparlando di macelleria sociale, dall’altro (ncd), si cerca di accaparrarsi 3000 voti facili facili. Ma tra stampa in cerca di scoop e politici in cerca di voti, vi siete chiesti quanti di questi 3000 soggetti avevano le qualifiche per ricoprire i loro posti di lavoro? Ve lo dico io, pochissimi! Ho visto, tanto per dirne una, diplomati in ragioneria insegnare chimica; oppure, gente senza nessun titolo di studio adeguato, ricoprire il fondamentale ruolo di tutor. La vera macelleria sociale sarebbe continuare a dare lavoro a chi ha avuto la giusta spinta per entrare in quel sistema, pur, ripeto, non avendo il titolo, e lasciare fuori, come sempre, chi i titoli li ha ma non gode dell’aggangio politico.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007