Badiazza, il Comune sollecita l’Enel per la pubblica illuminazione. Ora la strada è finalmente carrabile - Tempostretto

Badiazza, il Comune sollecita l’Enel per la pubblica illuminazione. Ora la strada è finalmente carrabile

Badiazza, il Comune sollecita l’Enel per la pubblica illuminazione. Ora la strada è finalmente carrabile

Tag:

martedì 15 Marzo 2016 - 17:18

Mancano le ultime rifiniture per terminare i lavori di riqualificazione ambientale del torrente Badiazza. Lo hanno constatato, oggi, in sopralluogo, il consigliere Piero Adamo, che aveva sollecitato l’incontro, gli assessori De Cola e Perna, il dirigente Amato, il Consiglio della V circoscrizione e la ditta esecutrice

Pitturare le ringhiere in ferro poste a protezione del torrente; sistemare le staccionate in legno dove sono state divelte; provvedere ad ottenere la fornitura Enel per illuminare l'impianto già realizzato; pulire l'alveo del torrente e l'area di cantiere. E’ quanto manca per ultimare i lavori di riqualificazione ambientale dell’area del torrente Badiazza, iniziati nel 2008 e ormai prossimi alla conclusione.

Il dirigente Amato, che è anche responsabile unico del procedimento, e l’assessore De Cola si sono impegnati a sollecitare ad Enel la fornitura di energia elettrica e la sistemazione di alcuni cavi volanti presenti in zona. Mentre l’assessore Perna inserirà la Badiazza nella prossima “Notte metropolitana della cultura” che avrà come tema la “Trinacria sconosciuta”.

Fino a qualche tempo fa per raggiungere la Badiazza si rischiava di danneggiare il proprio mezzo, adesso invece finalmente la strada è pienamente carrabile, parte asfaltata e parte in battuto di cemento. E’ “saltata”, invece, la collocazione di pavimentazione in pietra, a causa della mancanza di fondi venuti meno dopo una serie di varianti.

E’ quanto emerso dal sopralluogo che si è svolto stamane, su iniziativa del presidente dell'VIII Commissione consiliare "Cultura", Piero Adamo, al quale erano presenti anche i direttori dei lavori Majolino e Puglisi, il rappresentante della ditta esecutrice, Calabrese, il presidente della onlus “Il Centauro”, alla quale la Soprintendenza ha affidato la cura del bene, il presidente della V circoscrizione, Morabito, ed altri consiglieri circoscrizionali.

Adamo ha sollecitato la rapida conclusione degli ultimi lavori ed ha sottolineato l'importanza di mettere a sistema questo straordinario bene culturale affinché sia vissuto pienamente dai cittadini e diventi meta privilegiata dei turisti.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007