Una pianta di pitosforo per l’acquisto di un’ambulanza cinofila - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Una pianta di pitosforo per l’acquisto di un’ambulanza cinofila

Emma De Maria

Una pianta di pitosforo per l’acquisto di un’ambulanza cinofila

mercoledì 14 Novembre 2012 - 18:10
Una pianta di pitosforo per l’acquisto di un’ambulanza cinofila

Il mezzo di soccorso verrà impiegato per il trasporto di animali feriti o in gravi condizioni di salute, randagi o appartenenti a privati, presso centri di primo soccorso veterinario

E’ stata presenta questa mattina, presso la Sala Ovale di Palazzo Zanca, dal responsabile Guardie Ambientali Centro Italia Enrico Miano, la raccolta fondi, patrocinata dal Comune di Messina, “Una piantina per salvare la vita dei nostri amici a quattro zampe”.

Domenica 18 novembre dalle ore 9 alle ore 13, le Guardie Ambientali saranno presenti a Piazza Cairoli dove, in cambio di una piccola donazione,verrà offerta, a coloro che sovvenzioneranno l’acquisto del mezzo di soccorso, una piantina di pitosforo.

La lodevole iniziativa, che registra la partecipazione dell’Ispettorato Forestale e dell’Azienda Foreste Demaniali, si colloca all’interno dell’attività svolta dal corpo delle Guardie Ambientali, volontari che si occupano prevalentemente di vigilanza zoofila e salvaguardia del territorio.

Il mezzo di soccorso verrà impiegato per il trasporto di animali feriti o in gravi condizioni di salute, randagi o appartenenti a privati, presso centri di primo soccorso veterinario.

Una realtà consolidata in molti comuni in Italia e di recente anche in alcun centri dell’isola: “Le guardie ambientali di Marsala ad esempio – ha spiegato Miano – hanno già istituito convenzioni con l’Asp competente mentre a Sciacca il Comune ha già attivato relativa convenzione ed il servizio è già operativo”.

Il Comune di Messina, che ha patrocinato l’evento, ha già dato la propria disponibilità alla realizzazione del progetto: “Così come – aggiunge Miano – dal presidio ospedaliero veterinario del Papardo è arrivata piena disponibilità e collaborazione”.

“E’ necessario fare rete e raccogliere anche intorno a questo progetto quelle realtà associative e quei singoli che operano concretamente ogni giorno per i diritti ed il benessere degli animali presenti sul territorio – ha esortato il responsabile del Comando provinciale delle Guardie Ambientali di Messina – sappiamo bene come la città sia carente sotto molteplici aspetti in tema di tutela di diritti degli animali, per questo riteniamo – aggiunge -che questa iniziativa possa rappresentare un primo ma importante passo verso il consolidamento di un principio già acquisito: gli animali sono esseri senzienti, capaci cioè di provare gioia, dolore, paura e sofferenza”.

“Auspichiamo pertanto un’ampia partecipazione della cittadinanza che invitiamo ad intervenire domenica a sostegno di un’iniziativa che si pone ad esclusivo sostegno dei quattro zampe in difficoltà”.
Emma De Maria

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x