Benvenuti nel degrado di Piazza del Popolo. Una pattumiera a cielo aperto - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Benvenuti nel degrado di Piazza del Popolo. Una pattumiera a cielo aperto

Francesca Stornante

Benvenuti nel degrado di Piazza del Popolo. Una pattumiera a cielo aperto

venerdì 17 Gennaio 2020 - 08:00
Benvenuti nel degrado di Piazza del Popolo. Una pattumiera a cielo aperto

A denunciare lo stato di degrado in cui si trova piazza del Popolo è la consigliera della IV circoscrizione Debora Buda

Ecco come si presenta ogni sera piazza Lo Sardo, meglio conosciuta come Piazza del Popolo. Uno spettacolo indecente, indecoroso, uno sfregio senza ritegno perpetrato da chi evidentemente ha scambiato questo luogo per una pattumiera a cielo aperto. Il degrado al quale i pochi commercianti rimasti sono costretti ad assistere, nonostante paghino regolarmente tasse salatissime, è degno delle peggiori città del mondo.

A denunciare lo stato di degrado in cui versa la piazza è la consigliera della IV circoscrizione Debora Buda. Che si fa portavoce di chi non si vuole rassegnare a quanto accade quotidianamente sotto gli occhi di tutti.

«Capita molto spesso che alcune attività vendano e somministrino alcool a prezzi irrisori senza essere in possesso delle adeguate licenze. Vi sono alcuni negozi, all’interno dei quali molto spesso mancano anche i servizi igienici, che occupano abusivamente il suolo pubblico ed immettono nei bellissimi portici di Piazza del Popolo degli odori nauseabondi, essendo privi di cappe idonee al regolare deflusso dei fumi che provengono dall’interno dei locali» racconta la consigliera Buda.

Le immagini mostrano anche come un albero al centro della piazza sia diventato una pattumiera ed oltre un certo orario i passanti spariscono temendo per loro incolumità.

Già diverse denunce sono state presentate ed altrettante segnalazioni sono pervenute dagli organi politici, ma ad oggi nulla è cambiato. «Chiederò che vengano implementati i controlli dei vigili per i locali irregolari e che venga predisposto un presidio fisso in questa Piazza».

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007