Beccato a coltivare marijuana: 37enne nei guai - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Beccato a coltivare marijuana: 37enne nei guai

Beccato a coltivare marijuana: 37enne nei guai

sabato 12 Settembre 2015 - 09:54
Beccato a coltivare marijuana: 37enne nei guai

Il 37enne verrà giudicato stamani con rito direttissimo.

Lo hanno beccato proprio mentre stava annaffiando alcune piante di marijuana che aveva seminato e coltivato, con tanta cura, in un terreno di fronte alla sua abitazione, a Bisconte. E’ finito nei guai il 37enne messinese Francesco Chiara, già noto alle Forze dell’Ordine.
Già da alcuni giorni, i carabinieri avevano individuato il terreno con le piante di marijuana, opportunamente coperte da un telo e monitorate da un sistema di video sorveglianza collegato all’abitazione, ed avevano predisposto una serie di servizi di osservazione, mimetizzati tra la vegetazione, per capire chi era il proprietario.

Durante la successiva perquisizione domiciliare, i militari hanno sequestrato una decina di grammi di marijuana e materiale per il confezionamento. Il 37enne è stato così arrestato e portato in tribunale per il rito direttissimo.

Tag:

2 commenti

  1. GUAI GUAI, MA QUALE GUAI. ORMAI IN ITALIA NON PAGA PIU’ NESSUNO. VEDASI CLANDESTINI CHE STUPRANO AGGREDISCONO E RAPINANO E SONO FUORI COME QUALSIASI ITALIANO NATO IN ITALIA TRATTATO CON I GUANTI GIALLI. MA QUALI GUAI CHE IL BISCHERO HA DEPNENALIZZATO OLTRE 80 ARITOCLI DAL CODICE PENALE. NON ESISTE PIU’ IN CONCRETO LA CONDANNA ALL’ERGASTOLO ALLA FACCIA DELL’ARTICOLO NEL CODICE PENALE. ZINGARI RUBA PLURI PREGIUDICATO E VIENE RIMANDATO NEL SUO CAMPO ABUSIVO AGLI ARRESTI DOMICILIARI FACCIAMO IN ITALIA I SERI. TOGLIETE LA PAROLE GUAI. SEMMAI ESISTE LA PAROLA GUAI SE UN POVERACCIO ITALIANO SBAGLIA IN DICHIARAZINE DEI REDDITI E VIENE PIGNORATO TUTTO IL C/C O PIGNORATA LA CASA. SONO TUTTI FUORI ENTRO 24 ORE. VENGONO DALL’ESTERO FIGURIAMOCI ITALIANI

    0
    0
  2. GUAI GUAI, MA QUALE GUAI. ORMAI IN ITALIA NON PAGA PIU’ NESSUNO. VEDASI CLANDESTINI CHE STUPRANO AGGREDISCONO E RAPINANO E SONO FUORI COME QUALSIASI ITALIANO NATO IN ITALIA TRATTATO CON I GUANTI GIALLI. MA QUALI GUAI CHE IL BISCHERO HA DEPNENALIZZATO OLTRE 80 ARITOCLI DAL CODICE PENALE. NON ESISTE PIU’ IN CONCRETO LA CONDANNA ALL’ERGASTOLO ALLA FACCIA DELL’ARTICOLO NEL CODICE PENALE. ZINGARI RUBA PLURI PREGIUDICATO E VIENE RIMANDATO NEL SUO CAMPO ABUSIVO AGLI ARRESTI DOMICILIARI FACCIAMO IN ITALIA I SERI. TOGLIETE LA PAROLE GUAI. SEMMAI ESISTE LA PAROLA GUAI SE UN POVERACCIO ITALIANO SBAGLIA IN DICHIARAZINE DEI REDDITI E VIENE PIGNORATO TUTTO IL C/C O PIGNORATA LA CASA. SONO TUTTI FUORI ENTRO 24 ORE. VENGONO DALL’ESTERO FIGURIAMOCI ITALIANI

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x