Bolognari: "A Taormina non ci sono i numeri e le condizioni, non chiedo zona rossa" - VIDEO - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Bolognari: “A Taormina non ci sono i numeri e le condizioni, non chiedo zona rossa” – VIDEO

Carmelo Caspanello

Bolognari: “A Taormina non ci sono i numeri e le condizioni, non chiedo zona rossa” – VIDEO

venerdì 16 Aprile 2021 - 10:59
Bolognari: “A Taormina non ci sono i numeri e le condizioni, non chiedo zona rossa” – VIDEO

Il sindaco: "I positivi sono 66, di cui 24 nell'ultima settimana ma molte sono positività maturate molto tempo prima. Ciò è dovuto al ritardo con cui vengono forniti i dati"

TAORMINA – “Non ci sono le condizioni e i numeri per chiedere la zona rossa a Taormina”. Lo ha sottolineato in più passaggi il sindaco, Mario Bolognari, nel corso del suo intervento settimanale sui dati covid in città. Il primo cittadino ha spiegato che al momento si contano complessivamente 66 casi “ma molti sono in scadenza, hanno o stanno cioè superando i 21 giorni previsti dal decreto nazionale in base al quale vengono comunque considerati non più positivi”. I nuovi positivi sono 24 “dei quali 21 in una frazione – evidenzia Bolognari – e 3 al centro. Dei 24 – precisa subito – diversi, abbastanza, si riferiscono a positività maturate molto tempo prima, nelle settimane precedenti. Ciò è dovuto al ritardo con il quale vengono comunicati i dati. Tuttavia, nel conteggio generale, ne dobbiamo contare 24 in più nell’ultima settimana”. Il sindaco giunge così alla questione della eventuale richiesta della “zona rossa”. “”Il parametro per richiederla, com’è noto – spiega Bolognari – dovrebbe essere molto più alto, Taormina dovrebbe esuperare i 27-28 casi a settimana. Cosa che non si verifica nel nostro caso, considerato che la scorsa settimana i positivi erano 49. Ai 24 nuovi positivi vanno tolti i 3 che nel frattempo sono stati dichiarati negativi e guariti e i 4 non definiti, perché ad esempio è trascorso il tempo previsto dal decreto. E dei 66 attualmente positivi – ripete il primo cittadino – molti sono in scadenza dei 21 giorni (sono maturati ieri o stanno per maturare tra oggi e domani), trascorsi i quali vengono considerati non positivi”. Sul fronte scuole, Bolognari ha annunciato “l’esito negativo dei tamponi eseguito su tutti i ragazzini che frequentano la ludoteca della chiesa di S. Venera. Si era creato un certo panico, ma possiamo stare tranquilli. C’è un caso alla scuola Secondaria di primo grado del centro, dove è risultato positivo un docente non residente in città. E’ stato posto in quarantena lui ed anche una classe. Non ci sono ulteriori casi negli altri plessi”. Bolognari ha concluso dicendo che “non chiederà l’istituzione della zona rossa, ma l’altro ieri il presidente della Regione, Nello Musumeci, che è stato qui a Taormina, ha fatto capire che probabilmente, considerata la situazione a livello regionale che si è determinata, potrebbe l’intera Sicilia potrebbe tingersi di rosso”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x