I Franza a Cacciola: "Concordiamo sul confronto senza pregiudizi e basato sui dati" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

I Franza a Cacciola: “Concordiamo sul confronto senza pregiudizi e basato sui dati”

R.Br.

I Franza a Cacciola: “Concordiamo sul confronto senza pregiudizi e basato sui dati”

R.Br. |
martedì 15 Marzo 2016 - 19:22

Continua il botta e risposta sulla vicenda tir. Dopo l'intervento di Cacciola i Franza replicano all'assessore: "Accogliamo favorevolmente l'idea di una ripresa del dialogo su questi temi, da noi più volte avanzata nei mesi scorsi".

Quello tra il gruppo Franza e l’amministrazione Accorinti sta diventando uno scontro a puntate. Periodicamente s’innesca un botta e risposta sull’attraversamento dei mezzi pesanti in città fin quando, dopo diversi interventi e comunicati, la questione viene poi dimenticata.

A innescare la miccia nei giorni scorsi era stato l’affondo di Ferlisi, seguito dall’appoggio dell’assessore Pino in merito all’emergenza tir in città causata, a loro dire, dal comportamento della Caronte Tourist. Poi è arrivata la replica della società sul fatto che, dal loro punto di vista la colpa è dell’ordinanza voluta dall’amministrazione. Secca la controreplica del Comandante Ferlisi quindi quella dell’assessore Cacciola. A stretto giro di posta la nuova replica dei Franza.

“La Caronte& Tourist esprime il suo sincero apprezzamento sulla posizione esplicitata oggi dall’assessore Gaetano CacciolaDichiara l’amministratore delegato Vincenzo Franza- Affermare che nessun interesse di parte, nessuna opportunità politica potrà prevalere rispetto alla salute e la sicurezza dei cittadini, offre un’apertura alla possibilità di un dialogo tra le parti (Istituzioni, armatori, autotrasportatori), scevro da pregiudizi ideologici e basato su dati di fatto”.

L’assessore Cacciola nell’intervenire aveva sottolineato che l’unico obiettivo dell’amministrazione “è fare in modo che in condizioni normali i tir non attraversino la città in attesa della realizzazione del nuovo porto a sud. Nessuna opportunità politica potrà prevalere rispetto alla salute e alla sicurezza dei cittadini”. Cacciola ha ricordato che nonostante non vi sia stata necessità di deroghe numerosi bisonti della strada sono stati sanzionati nella rada San Francesco, ha definito stonato l’acuto nei confronti del generale Ferlisi ed ha concluso: “Continueremo a perseguire il rispetto delle regole che tali debbono essere per tutti, anche per chi crede che siano un fastidioso elemento secondario”.

Di rimando il gruppo Caronte-Tourist dichiara appunto di condividere la necessità di un dialogo che sia scevro da pregiudizi ideologici o posizioni politiche ma basato sui dati e sul coinvolgimento delle parti coinvolte e di ritenere a questo punto riaperta la strada al confronto “che la Caronte&Tourist ha più volte proposto in passato ed è pronta anche oggi a costruire per offrire il suo contributo nell’interesse della comunità e stabilire regole certe e condivise”.

R.Br.

Tag:

6 commenti

  1. Ma non si possono mandare un sms…

    0
    0
  2. Ma non si possono mandare un sms…

    0
    0
  3. Scrive correttamente il giornalista: “Periodicamente s’innesca un botta e risposta sull’attraversamento dei mezzi pesanti in città fin quando, dopo diversi interventi e comunicati, la questione viene poi dimenticata”.
    Viene poi dimenticata, viene poi dimenticata, viene poi dimenticata, viene poi dimenticata……QUESTA CITTÀ DIMENTICA TUTTO……. SINDROME DA…AMNESIA BUDDACIANA.

    0
    0
  4. Scrive correttamente il giornalista: “Periodicamente s’innesca un botta e risposta sull’attraversamento dei mezzi pesanti in città fin quando, dopo diversi interventi e comunicati, la questione viene poi dimenticata”.
    Viene poi dimenticata, viene poi dimenticata, viene poi dimenticata, viene poi dimenticata……QUESTA CITTÀ DIMENTICA TUTTO……. SINDROME DA…AMNESIA BUDDACIANA.

    0
    0
  5. riprendo un commento di ieri di lettore:
    Inviato da peppinappa il Mar, 15/03/2016 – 21:31
    assessore,ma come mai i nuovi vigili che presidiavano la tommaso cannizzaro da via la farina a gravitelli facendo rispettare il divieto di sosta anche a doppia fila,sono all’improvviso da due giorni scomparsi? si sono imboscati loro o avete scelto di creare il caos ad arte?

    0
    0
  6. riprendo un commento di ieri di lettore:
    Inviato da peppinappa il Mar, 15/03/2016 – 21:31
    assessore,ma come mai i nuovi vigili che presidiavano la tommaso cannizzaro da via la farina a gravitelli facendo rispettare il divieto di sosta anche a doppia fila,sono all’improvviso da due giorni scomparsi? si sono imboscati loro o avete scelto di creare il caos ad arte?

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x