Aggressione sul bus, concessi i domiciliari a Bruno - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Aggressione sul bus, concessi i domiciliari a Bruno

Alessandra Serio

Aggressione sul bus, concessi i domiciliari a Bruno

mercoledì 12 Luglio 2017 - 08:23
Aggressione sul bus, concessi i domiciliari a Bruno

Scarcerato il diciannovenne sotto processo per l'aggressione di un gruppo di bulli giovanissimi ai danni di uno straniero, sul bus 79, a Paradiso.

Si aprono le porte del carcere di Gazzi per Luigi Bruno, il diciannovenne accusato dell'aggressione all'ambulante sul bus Atm, il 19 giugno scorso, insieme a due minorenni Leggi qui

Bruno è comparso davanti al giudice monocratico davanti alla II sezione del Tribunale di Messina (presidente Samperi) che ha aperto il processo con l'audizione dei testimoni. E' accusato di tentata rapina aggravata e lesioni.

Prima di aggiornare l'udienza al prossimo ottobre, la Corte ha accolto l'istanza di scarcerazione del difensore, l'avvocato Daniela Garufi e il giovane è tornato a casa.

Bruno è stato fermato dalla polizia nell'immediatezza dei fatti, dopo la rissa scoppiata sul mezzo dell'Atm n. 79, all'altezza di Paradiso. La vittima, un ambulante straniero, ha raccontato di essere stato colpito a calci e pugni da un gruppetto di giovani, cinque in tutto, che pretendevano la consegna della merce, numerosi occhiali da sole, senza però volerli pagare.

All'arrivo degli agenti due di loro si erano dileguati, mentre il diciannovenne e altri due minorenni sono stati condotti in caserma.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

2 commenti

  1. sino a quando non incontra uno più grosso di lui che lo catechizza, visto che lo stato non ci riesce.

    0
    0
  2. sino a quando non incontra uno più grosso di lui che lo catechizza, visto che lo stato non ci riesce.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007