Consorzio Autostrade, c'è il decreto che taglia il cda - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Consorzio Autostrade, c’è il decreto che taglia il cda

Alessandra Serio

Consorzio Autostrade, c’è il decreto che taglia il cda

sabato 04 Giugno 2016 - 01:34
Consorzio Autostrade, c’è il decreto che taglia il cda

L'assessore Pistorio ha firmato il decreto che riduce da 4 a 3 i consiglieri direttivi. Il Presidente Faraci respinge le polemiche: "atto dovuto, nessuna penalizzazione gestionale politica". E su prepensionamenti e licenziamenti manda a dire...

E' ufficiale: il consiglio direttivo del Consorzio Autostrade Siciliane passa da quattro a 3 componenti. Il decreto è stato firmato ieri dall’Assessore regionale alle Infrastrutture, Giovanni Pistorio. “ In attuazione della legge finanziaria del 2016- ha affermato l’Assessore Pistorio- ho disposto la modifica dello statuto del CAS in tema di organi di amministrazione portando il numero dei componenti da 4 a 3. Ora l’Assemblea dei soci entro 30 giorni dovrà provvedere alla modifica dello statuto”.

" La riduzione è un atto dovuto, disciplinato da legge regionale, che recependo una analoga nazionale, riduce a 3 i componenti degli organi di gestione di tutti gli enti e le società pubbliche e/o vigilate dalla Regione", precisa il Presidente Rosario Faraci. "La riduzione, peraltro, opererà a partire dalla naturale scadenza dell’attuale Consiglio Direttivo – prosegue il presidente, che respinge le polemiche, sempre presenti e vive all'interno e intorno all'ente di contrada Scoppo – Quindi nessuna penalizzazione gestionale e politica".

Ugualmente, Faraci dice la sua sui prepensionamenti e gli altri movimenti interni, avvenuti nell'ultimo periodo.

"L’applicazione del Contratto Regionale ai dipendenti del Consorzio è disposta dalla L.R. 10/2000. Sulla questione sono state già pronunziate oltre 80 sentenze della Magistratura del Lavoro, Direttive della Regione che esercita la vigilanza, oltre che pareri del CGA. Quindi nessuna decisione arbitraria anzi il conforto e la sollecitazione costante della Giunta Regionale per la soluzione della questione. Il prepensionamento dei dipendenti della Regione, ovunque siano assegnati, è un diritto scaturito da apposita legge Regionale, da giorni esteso con L.R. 8/2016 anche al personale degli Enti di cui al’art.1 della L.R. 10/2000 (quindi anche al CAS), nelle modalità che la Regione indicherà. Quindi ogni dipendente avente diritto ha la occasione di chiedere per se l’applicazione della legge che gli riconosce quel beneficio".

"Il Consorzio non ha proceduto a 24 licenziamenti, ma ha preso atto che 24 persone non avevano diritto a mantenere la posizione lavorativa tenuto conto anche delle pronunce giudiziali nel tempo intervenute. Ha quindi rilevato la nullità originaria del rapporto. Il tribunale ha riconosciuto corretto il comportamento del consorzio."

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007