Catania: Arrestato un 36enne per aver sequestrato e rapinato una anziana. IL VIDEO - Tempo Stretto

Catania: Arrestato un 36enne per aver sequestrato e rapinato una anziana. IL VIDEO

Dario Rondinella

Catania: Arrestato un 36enne per aver sequestrato e rapinato una anziana. IL VIDEO

mercoledì 06 Novembre 2019 - 09:06
Catania: Arrestato un 36enne per aver sequestrato e rapinato una anziana. IL VIDEO

I Carabinieri della Stazione di Catania Piazza Verga hanno eseguito un fermo, convalidato dal G.I.P. del Tribunale di Catania, nei confronti del 36enne catanese Simone Spanò, responsabile dei reati di sequestro di persona a scopo di rapina ed evasione.

Il fatto, che ha visto protagonista suo malgrado un’anziana di 84 anni, è accaduto alcuni giorni fa nel centro di Catania.

La povera pensionata, impegnata a far compere in un supermercato, dopo esser stata prescelta come potenziale vittima, all’uscita è stata pedinata dallo Spanò che dopo averla seguita per qualche metro, con lo stratagemma di portarla a casa perchè la madre voleva salutare la signora, in quanto amica di vecchia data.

La vittima quindi, in un eccesso di credulità viziata dalla propria ragguardevole età, si è fidata del 36enne seguendolo fino in auto, una Fiat 500X presa a noleggio, dove addirittura l’uomo le usava la cortesia di aprirle lo sportello per farla accomodare.

Una volta in auto, l’uomo dopo aver compiuto qualche chilometro si è diretto in una zona semideserta, dove, con la scusa di sentire puzza di benzina all’interno dell’autovettura, induceva la nonnina a scendere dall’auto. Alla donna veniva sottratta la fede nuziale, un anello, una catenina dal collo e la borsa contenente un cellulare e dopo averla afferrata per le braccia, l’ha scaraventata a terra causandole svariate ferite e abbandonata lì dolorante.

Le grida di dolore della vittima, per fortuna, sono state udite da alcune persone residenti nella zona che, scese in strada che l’hanno soccorsa e rincuorata, nonché ospitata in casa, in attesa dell’arrivo dei carabinieri e del personale sanitario del 118.

Le indagini, immediatamente avviate dai militari della Stazione di Piazza Verga, oltre ad avvalersi di diverse testimonianze, tra le quali quella della vittima, si sono giovate anche delle immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza attivi nelle zone di interesse che avevano ripreso anche l’autovettura utilizzata dal malvivente, ricostruendo le fasi preparatorie e esecutorie della rapina, compreso il pedinamento della vittima in attesa del momento propizio per avvicinarla ed inscenare il raggiro.

I relativi approfondimenti investigativi hanno consentito di appurare che il criminale annoverava già diversi precedenti per rapina, per i quali era stato condannato in passato, oltre ad essere stato posto ai domiciliari a seguito di una rapina commessa recentemente nell’acese.

Dopo essere giunti alla sua identificazione, occorreva arrivare al suo arresto, reso difficile dal fatto che l’uomo era irreperibile da diversi giorni e quindi, tramite il sistema satellitare dell’auto noleggiata, è stato individuato e catturato mentre in compagnia di una donna percorreva la via Curia.

L’arrestato, che nel frattempo aveva tentato di modificare il proprio aspetto tagliandosi la barba, dimorava in un B&B.

Dario Rondinella

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007