Scuola Isa Conti di Lipari. Avviata raccolta fondi per la messa in sicurezza - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Scuola Isa Conti di Lipari. Avviata raccolta fondi per la messa in sicurezza

Claudio Panebianco

Scuola Isa Conti di Lipari. Avviata raccolta fondi per la messa in sicurezza

venerdì 13 Maggio 2016 - 22:09

La struttura dell'istituto Isa Conti di Lipari ormai da tempo si presenta in condizioni disastrose e, nonostante varie promesse, nulla è cambiato in circa 3 mesi. Genitori e studenti, esasperati, hanno deciso di avviare una raccolta fondi che permetta almeno la ricostruzione della palestra, al fine di svolgere attività motorie varie ed utilizzare lo spazio anche per le assemblee

Una storia che, iniziata nel marzo scorso, non ha ancora trovato un lieto fine. L'istituto Isa Conti di Lipari, unica realtà scolastica delle sette isole eolie, presenta danni seri alla struttura, sia interni che esterni, tenendo conto anche delle varie infiltrazioni. Mancando i fondi per i lavori di ristrutturazione dello stabile ed essendo bloccato ogni possibile provvedimento i ragazzi hanno dichiarato, per protestare, un'assemblea permanente con cui hanno ottenuto l'attenzione delle rappresentanze cittadine, provinciali ed addirittura regionali.

A seguito dei vari colloqui tra organi dirigenziali e studentato, l'unica soluzione realmente attuata è stata quella dello spostamento delle 12 classi impossibilitate a far lezione presso l'Isa Conti (a causa dell'inagibilità delle aule) in un plesso, di proprietà comunale, della zona di San Giorgio, ma la scelta si è rivelata solo un rattoppo ed i disagi non sono finiti, soprattutto per chi ha problemi a raggiungere la struttura di sostituzione.

L'estate si avvicina e nulla è stato risolto: l'edificio rimane con le sue pecche ed i ragazzi sono costretti a spostamenti vari pur di seguire i corsi. Genitori ed alunni hanno quindi deciso di aiutarsi da soli, cercando di raccogliere più sostegno possibile. "Consapevoli di un Commissario e di un governo regionale e nazionale totalmente inadempiente", scrivono i membri del comitato studentesco in una nota, "e incapace di sostenere spese di ripristino dei locali scolastici al fine di garantire un normale svolgimento dell’attività didattica e formativa, in seguito ad un ampio confronto tenutosi in questi giorni con la Dirigenza e sicuri del sostegno di tutti in un contesto di primaria importanza, si è arrivati alla conclusione di attuare una raccolta fondi immediata tramite la partecipazione e il sostegno attivo di tutti al fine di rendere i locali scolastici pienamente accessibili a tutta l'utenza scolastica".

La ricerca di denaro verrà convogliata in un conto bancario reso fruibile dall'associazione onlus "Valentino uno di noi", fondata da Eleonora Zagami, che con zelo e passione ha deciso di perorare la causa. E' quindi possibile donare il 5 x mille seguendo le coordinate consegnate (associazione onlus "Valentino uno di noi, C. F. 92022670837, IT33M0200826001000102509403). Un gruppo formato da genitori e giovani si occuperà di custodire la somma raggiunta e rendere ovviamente visibili tutti i movimenti; il denaro ottenuto verrà utilizzato per i lavori di ristrutturazione della palestra, utile non solo per le attività motorie ma anche per le assemblee d'istituto.

Claudio Panebianco

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x