Questione Aule. Lunedì tavolo tecnico, il Maurolico in "agitazione permanente" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Questione Aule. Lunedì tavolo tecnico, il Maurolico in “agitazione permanente”

Claudio Panebianco

Questione Aule. Lunedì tavolo tecnico, il Maurolico in “agitazione permanente”

sabato 05 Dicembre 2015 - 15:59
Questione Aule. Lunedì tavolo tecnico, il Maurolico in “agitazione permanente”

Si svolgerà Lunedì un tavolo tecnico, in Provincia, riguardante la questione delle aule mancanti che coinvolge i Licei Seguenza e Maurolico. Intanto il Classico del Corso Cavour si mantiene in "agitazione permanente", alimentando le giornate con corsi ed incontri, aspettando la riunione della prossima settimana. Dichiarazioni pacifiche nei confronti della comunità Seguenzina dopo gli screzi dei giorni scorsi

Dopo gli sgomberi degli Istituti La Farina e Bisazza tiene ancora banco, nell'opinione pubblica studentesca, la complicata storia che riguarda i Licei Maurolico e Seguenza. Per combattere il sovraffollamento del plesso di Via Sant'Agostino, la Provincia ha varato un piano secondo cui 11 aule prima e 23 dopo del Maurolico dovranno essere "cedute".

Gli alunni del Classico non vogliono perdere i loro spazi e laboratori, mentre i giovani dello scientifico non intendono sottostare ad un provvedimento che crea disagi sia per una parte che per l'altra e che, a quanto pare e come dicono gli stessi studenti, "è stato preso senza ascoltare il parere degli istituti". Giovedì i ragazzi del Maurolico hanno manifestato, insieme ad alcuni docenti, davanti Palazzo dei Leoni occupando simbolicamente l'androne della struttura, chiedendo un incontro con il Commissario Straordinario Romano.

La protesta ha ottenuto i suoi risultati e Lunedì si svolgerà proprio un tavolo tecnico dedicato al caso. L'evento ha creato però dei dissapori all'interno delle comunità studentesche di Maurolico e Seguenza, soprattutto tra i ragazzi. Il Collettivo studentesco del Liceo del Corso Cavour ci tiene quindi a precisare come il programma delle attività alternative, durante lo "stato d'agitazione permanente", come scritto nel comunicato, sia alimentato da conferenze tenute da studenti e da docenti o esponenti legali, proprio per chiarire l'entità del provvedimento provinciale. Non solo incontri e dibattiti, ma anche laboratori ricreativi di stampo artistico e cinematografico, una protesta pacifica e culturalmente impostata che andrà avanti fino alla riunione della prossima settimana.

Dopo la prevista discussione con Romano, la componente Mauroliciana valuterà le prossime mosse. Un pensiero del collettivo è anche rivolto, appunto, ai ragazzi del Seguenza, "Ci teniamo a ribadire che la nostra lotta non è indirizzata ai danni dei ragazzi del Liceo Scientifico G. Seguenza", scrivono, "che, come noi, hanno il diritto di godere di strutture idonee alla loro formazione. Esprimiamo la nostra massima solidarietà ai colleghi del Seguenza che ancora non sanno dove potranno esercitare il loro diritto allo studio. La nostra protesta è rivolta alle istituzioni preposte alla risoluzione del problema che coinvolge entrambi gli istituti, in quanto fino ad oggi non sono stati in grado di garantire trasparenza, capacità di programmazione a medio e lungo termine e dialogo con tutte le componenti coinvolte (studenti, docenti, famiglie, dirigenze)".

Claudio Panebianco

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007