Al via il Giro di Polonia. Nibali si prepara per la Vuelta - Tempostretto

Al via il Giro di Polonia. Nibali si prepara per la Vuelta

Piero Genovese

Al via il Giro di Polonia. Nibali si prepara per la Vuelta

giovedì 27 Luglio 2017 - 23:14

Scatterà, nella giornata di domani, la 74esima edizione del Giro di Polonia. Si tratta, per molti, di una sorta di allenamento in vista della terza grande classica a tappe del ciclismo, la Vuelta di Spagna. Tra i favoriti per la vittoria finale in Polonia vi è NIbali ma occhio anche a Rui Costa e Dennis.

Tutto pronto per il Giro di Polonia che prenderà il via da Cracovia e che è giunto alla 74esima edizione. Si tratta di una breve corsa a tappe che in questo periodo rappresenta un ottimo avvicinamento alla Vuelta di Spagna.

Tra i favoriti vi è Vincenzo Nibali che torna in bici dopo la mancata partecipazione al Tour e il terzo posto ottenuto al Giro d'Italia. Il siciliano punta alla Vuelta per migliorare il risultato della corsa rosa e puntare al quinto grande giro vinto della carriera, il secondo in terra spagnola. Di sicuro il tracciato, dal puto di vista delle altimetrie, non aiuterà lo "squalo delo Stretto" ma tale manifestazione servirà a capire in che condizioni partirà alla Vuelta.

Il siciliano inoltre, in terra polacca partirà da capitano e sarà affiancato da Franco Pellizotti, Giovanni Visconti Niccolò Bonifazio, Manuele Boaro, Antonio Nibali (suo fratello) e Domen Novak.

Gli altri due favoriti in terra polacca sono Rohan Dennis della Bmc Racing Team che avrà dalla sua parte un percorso che non presenta salite impossibili da superare e il portoghese Rui Costa della UAE Emirates abile sulla salite di media difficoltà come quelle del territorio dalla bandiera bianco rossa.

Anche Rui Costa ha nel mirino, così come Nibali, la Vuelta anche se a differenza del siciliano dovrebbe puntare principalmente sulle vittorie di tappa.

Nibali, nell'intervista rilasciata al portale sportivo "Sportfair" ha affermato di essere fiducioso poichè torna a correre dopo giorni di allenamento passati in altura presso il Passo San Pellegrino. "Ho lavorato – spiega il sicliano – in maniera ottimale con una condizione di crescita costante"

Si spera quindi in un piazzamento nella classifica generale finale. Il 19 agosto sarà poi Vuelta con partenza da Nimes in Francia. Si annuncia un percorso molto duro, con addirittura nove arrivi in salita, l’ultimo dei quali – probabilmente decisivo – sul terribile Angliru, il penultimo giorno della terza grande classica in bici.

Ancora non confermate le presenze di Fabio Aru, dello spagnolo Alberto Contador, del britannico Froome e del colombiano Quintana.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007