Capodanno col "botto" nonostante il divieto, due ragazzi feriti: ecco il bilancio della nottata - Tempostretto

Capodanno col “botto” nonostante il divieto, due ragazzi feriti: ecco il bilancio della nottata

Veronica Crocitti

Capodanno col “botto” nonostante il divieto, due ragazzi feriti: ecco il bilancio della nottata

venerdì 01 Gennaio 2016 - 09:15
Capodanno col “botto” nonostante il divieto, due ragazzi feriti: ecco il bilancio della nottata

Ecco il bilancio della nottata di fine anno in città, tra esplosioni di petardi, incidenti e feriti.

E’ pesante il bilancio della nottata di fuochi, petardi e auguri appena trascorsa. I festeggiamenti per il primo dell’anno, che avrebbero dovuto veder rispettata l’ordinanza anti botti del Sindaco, hanno invece avuto uno scenario completamente diverso. Allo scoccare della mezzanotte, il cielo messinese è stato letteralmente invaso da fuochi d’artificio di ogni genere e dimensione.

Tantissimi i petardi esplosi durante il corso della nottata, su strade e stradine. Un giovane messinese è rimasto gravemente ferito con un petardo che gli è praticamente esploso in mano, mentre lo accendeva. Ricoverato al Reparto di Chirurgia Plastica dell’Ospedale Policlinico, il giovane ha perso due dita ed è stato sottoposto ad un delicatissimo intervento. Si trova ricoverato nello stessa Reparto anche un altro ragazzo che, in circostanze diverse, ha sparato con una pistola a salve (una scacciacani) ferendosi una mano e compromettendo seriamente un dito.

In via 24 maggio, invece, per un petardo esploso vicino al supermercato TuoDì è stato necessario l’intervento dei vigili del Fuoco. La “bomba”, infatti, ha innescato un incendio in piena notte. I pompieri, che già erano al lavoro in diverse zone per rifiuti e cassonetti in fiamme, hanno velocemente circoscritto il rogo. Fortunatamente, nessuno è rimasto ferito. Lungo la Strada Statale 114, invece, poco dopo le 6.30, un’auto si è schiantata autonomamente contro il muro del rifornimento Ip. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia Municipale ma nessuno è rimasto ferito durante l’impatto. (Veronica Crocitti)

Tag:

COMMENTA

36 commenti a “Capodanno col “botto” nonostante il divieto, due ragazzi feriti: ecco il bilancio della nottata”

  1. CastorinaCarmelo ha detto:

    SENZA PAROLE…..

  2. CastorinaCarmelo ha detto:

    SENZA PAROLE…..

  3. hermann ha detto:

    Mai ordinanza è stata così disattesa.
    Ma l’importante è essere nella lista delle città civili (a parole).
    Comunque , sarà un impressione, ma questo capodanno si è addirittura sparato di più. …

  4. hermann ha detto:

    Mai ordinanza è stata così disattesa.
    Ma l’importante è essere nella lista delle città civili (a parole).
    Comunque , sarà un impressione, ma questo capodanno si è addirittura sparato di più. …

  5. Franco Caliri ha detto:

    Sono certo che siano state elevate numerosissime contravvenzioni… O no?
    Siamo in attesa di conoscerne il numero e le somme incassate. mariedit, certamente, ci darà notizie in merito.
    Cosa? Nessuna contravvenzione???? Impossibile, tutti i vigili urbani erano sguinzagliati per fare rispettare l’ordinanza. Anche lo scalzo, mi dicono, era sul “campo” con ad offrire un bicchiere di spumate (poco importa se era quello economico da 99 cent., siamo in periodo di spending review!)) a chi spontaneamente consegnava i botti in proprio possesso.

  6. Franco Caliri ha detto:

    Sono certo che siano state elevate numerosissime contravvenzioni… O no?
    Siamo in attesa di conoscerne il numero e le somme incassate. mariedit, certamente, ci darà notizie in merito.
    Cosa? Nessuna contravvenzione???? Impossibile, tutti i vigili urbani erano sguinzagliati per fare rispettare l’ordinanza. Anche lo scalzo, mi dicono, era sul “campo” con ad offrire un bicchiere di spumate (poco importa se era quello economico da 99 cent., siamo in periodo di spending review!)) a chi spontaneamente consegnava i botti in proprio possesso.

  7. galluppo ha detto:

    il pilota di formula zero è stato sottoposto all’alcol test ed è stato verificato se aveva assunto sostanze stupefacenti???. Poteva tranquillamente uccidere qualcuno. Spero sia stato attentamente controllato dalla Polizia Municipale.

  8. galluppo ha detto:

    il pilota di formula zero è stato sottoposto all’alcol test ed è stato verificato se aveva assunto sostanze stupefacenti???. Poteva tranquillamente uccidere qualcuno. Spero sia stato attentamente controllato dalla Polizia Municipale.

  9. America ha detto:

    Non sono bastate le raccomandazioni,ma come si a non capire?la vita è la cosa più importante di uno stupido botto.

  10. America ha detto:

    Non sono bastate le raccomandazioni,ma come si a non capire?la vita è la cosa più importante di uno stupido botto.

  11. giovannino ha detto:

    IN UN OSPEDALE DI MILANO ZONA SUD OVEST, DUE UBRIACHI HANNO ROTTO UN BICCHIERE DI VETRO MENTRE MANGIAVANO. RISULTATO TUTTI E DUE SONO STATI OPERATI IN QUANTO HANNO MANGIATO ANCHE I VETRI ROTTI DEL BICCHIERE. NON E’ BARZELLETTA. GLI IDIOTI SONO MOLTISSIMI FINISCONO L’ANNO E INIZIANO L’ANNO NUOVO. COGLIONI

  12. giovannino ha detto:

    IN UN OSPEDALE DI MILANO ZONA SUD OVEST, DUE UBRIACHI HANNO ROTTO UN BICCHIERE DI VETRO MENTRE MANGIAVANO. RISULTATO TUTTI E DUE SONO STATI OPERATI IN QUANTO HANNO MANGIATO ANCHE I VETRI ROTTI DEL BICCHIERE. NON E’ BARZELLETTA. GLI IDIOTI SONO MOLTISSIMI FINISCONO L’ANNO E INIZIANO L’ANNO NUOVO. COGLIONI

  13. giovannino ha detto:

    SCUSATE SE INTERVENGO DI NUOVO. L’ORDINANZA, PER ALTRO EMANATA DA ALTRI SINDACI SOPRATUTTO DI SINISTRA NAPOLI ROMA MILANO SETTIMO MILANESE ROZZANO E ALTRI COMUNI DELLA PROVINCIA DI MILANO SCRITTE IN ITALIANO, E’ STATA COPIATA ANCHE DAL VOSTRO SINDACO. DOVETE SCUSARE I MESSINESI CHE HANNO DISATTESO L’ORDINANZA, IN QUANTO A MESSINA SI PARLA CHE DIALETTO MESSINESE E NON TIBETANO. ༄༅།།ལོ་གསར་ལ་བཀྲ་ཤིས་བདེ་ལེགས་ཞུ། IN TIBETANO SIGNIFICA BUON NATALE E BUON ANNO. SCARICATO DA INTERNET

  14. giovannino ha detto:

    SCUSATE SE INTERVENGO DI NUOVO. L’ORDINANZA, PER ALTRO EMANATA DA ALTRI SINDACI SOPRATUTTO DI SINISTRA NAPOLI ROMA MILANO SETTIMO MILANESE ROZZANO E ALTRI COMUNI DELLA PROVINCIA DI MILANO SCRITTE IN ITALIANO, E’ STATA COPIATA ANCHE DAL VOSTRO SINDACO. DOVETE SCUSARE I MESSINESI CHE HANNO DISATTESO L’ORDINANZA, IN QUANTO A MESSINA SI PARLA CHE DIALETTO MESSINESE E NON TIBETANO. ༄༅།།ལོ་གསར་ལ་བཀྲ་ཤིས་བདེ་ལེགས་ཞུ། IN TIBETANO SIGNIFICA BUON NATALE E BUON ANNO. SCARICATO DA INTERNET

  15. totonno ha detto:

    L’ordinanza non è stata rispettata in nessuna città.
    I messinesi si sono comportati come tutti gli italiani.

  16. totonno ha detto:

    L’ordinanza non è stata rispettata in nessuna città.
    I messinesi si sono comportati come tutti gli italiani.

  17. L'EMIGRANTE ha detto:

    Maledetti zalli,
    quest’anno mi ero rincuorato: in Viale Giostra alta, alle 16.00 del 31 c’era uno spiegamento di forze impressionante (Polizia, Vigili Urbani, ecc.) predisposto per smantellare la solita enorme catasta di legni da ardere. Non c’è stato nulla da fare: i maledetti si sono arrampicati sulla catasta per impedirne la demolizione ed i “nostri”, con il metodo Montessori, non hanno “potuto” fare nulla. Risultato: un rogo impressionante anche quest’anno, con relativa emissione di diossina nel raggio di chilometri. Suggerisco al Tibetano, per il prossimo anno, l’impiego dei caccia bombardieri e, in subordine, l’invio dei Marines. Se invece la misura, invece, costasse troppo, le ruspe, manovrate da talebani (per essere sicuri) …

  18. L'EMIGRANTE ha detto:

    Maledetti zalli,
    quest’anno mi ero rincuorato: in Viale Giostra alta, alle 16.00 del 31 c’era uno spiegamento di forze impressionante (Polizia, Vigili Urbani, ecc.) predisposto per smantellare la solita enorme catasta di legni da ardere. Non c’è stato nulla da fare: i maledetti si sono arrampicati sulla catasta per impedirne la demolizione ed i “nostri”, con il metodo Montessori, non hanno “potuto” fare nulla. Risultato: un rogo impressionante anche quest’anno, con relativa emissione di diossina nel raggio di chilometri. Suggerisco al Tibetano, per il prossimo anno, l’impiego dei caccia bombardieri e, in subordine, l’invio dei Marines. Se invece la misura, invece, costasse troppo, le ruspe, manovrate da talebani (per essere sicuri) …

  19. ROLLATORE ha detto:

    cosa pretendeva il tibetano=? di abolire una tradizione che dura dalla notte dei tempi?ehhehehehehehhe ridicolo….

  20. ROLLATORE ha detto:

    cosa pretendeva il tibetano=? di abolire una tradizione che dura dalla notte dei tempi?ehhehehehehehhe ridicolo….

  21. ROLLATORE ha detto:

    emigrante a me sembra che lunico zallo sei tu?e il tibetano……

  22. ROLLATORE ha detto:

    emigrante a me sembra che lunico zallo sei tu?e il tibetano……

  23. ROLLATORE ha detto:

    be e risaputo che quando una cosa e vietata,attira di più….c e più gusto a trasgredire—-

  24. ROLLATORE ha detto:

    be e risaputo che quando una cosa e vietata,attira di più….c e più gusto a trasgredire—-

  25. burrascanu ha detto:

    e che vuole dire? mal comune mezzo gaudio!!!non capisco, se uno è ladro devo essere ladro anch’io per emulazione?

  26. burrascanu ha detto:

    e che vuole dire? mal comune mezzo gaudio!!!non capisco, se uno è ladro devo essere ladro anch’io per emulazione?

  27. saro genco ha detto:

    Nonostante il divieto di rubare c’e’ ancora gente che ruba……….

  28. saro genco ha detto:

    Nonostante il divieto di rubare c’e’ ancora gente che ruba……….

  29. Arcistufo ha detto:

    Oppure possiamo semplicemente constatare che la madre degli idioti è perennemente gravida.
    Faccia lei.

  30. Arcistufo ha detto:

    Oppure possiamo semplicemente constatare che la madre degli idioti è perennemente gravida.
    Faccia lei.

  31. salvelox ha detto:

    zalli si nasce non si diventa

  32. salvelox ha detto:

    zalli si nasce non si diventa

  33. zanclex ha detto:

    E’ innegabile che ci sono stati molti meno botti di prima….ovviamente..chi è mediamente intelligente capisce che l’ordinanza poteva solo avere una funzione deterrente e in parte c’è pure riuscita..per quanto riguarda lo spumante..purtroppo quello di qualità è stato tutto bevuto da lei e i suoi simili al Royal per festeggiare il permesso per buona condotta del suo amico.

  34. zanclex ha detto:

    E’ innegabile che ci sono stati molti meno botti di prima….ovviamente..chi è mediamente intelligente capisce che l’ordinanza poteva solo avere una funzione deterrente e in parte c’è pure riuscita..per quanto riguarda lo spumante..purtroppo quello di qualità è stato tutto bevuto da lei e i suoi simili al Royal per festeggiare il permesso per buona condotta del suo amico.

  35. totonno ha detto:

    In effetti non basta fare un divieto per abolire una tradizione.
    Non entro nel merito di cosa è giusto oppure sbagliato.
    Rubare, non è una tradizione (forse), ma è vietato da millenni, dai comandamenti cristiani, dalle regole di ogni stato e di ogni religione….da sempre. Eppure i ladri ci sono… a qualsiasi livello, da chi ruba la mela e finisce in galera, al politico che ruba milioni di euro agli italiani senza subire nulla.
    Il divieto assoluto dei botti di Capodanno a Messina è nato solo da pochi giorni. Chi ha avuto la possibilità ha dato spettacolo nel meraviglioso Stretto con belle batterie di giochi.
    I “giochi di fuoco” nello Stretto sono bellissimi. aboliamo le “botte” ma lasciamo lo spettacolo.

  36. totonno ha detto:

    In effetti non basta fare un divieto per abolire una tradizione.
    Non entro nel merito di cosa è giusto oppure sbagliato.
    Rubare, non è una tradizione (forse), ma è vietato da millenni, dai comandamenti cristiani, dalle regole di ogni stato e di ogni religione….da sempre. Eppure i ladri ci sono… a qualsiasi livello, da chi ruba la mela e finisce in galera, al politico che ruba milioni di euro agli italiani senza subire nulla.
    Il divieto assoluto dei botti di Capodanno a Messina è nato solo da pochi giorni. Chi ha avuto la possibilità ha dato spettacolo nel meraviglioso Stretto con belle batterie di giochi.
    I “giochi di fuoco” nello Stretto sono bellissimi. aboliamo le “botte” ma lasciamo lo spettacolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007