Compostaggio domestico, a Furci Siculo incontro sulla riduzione dei rifiuti - Tempo Stretto

Compostaggio domestico, a Furci Siculo incontro sulla riduzione dei rifiuti

Gianluca Santisi

Compostaggio domestico, a Furci Siculo incontro sulla riduzione dei rifiuti

mercoledì 20 Novembre 2019 - 12:28
Compostaggio domestico, a Furci Siculo incontro sulla riduzione dei rifiuti

Relatori qualificati spiegheranno ai cittadini ridurre i rifiuti prodotti e risparmiare sulla Tari

FURCI – Questo pomeriggio alle 18 nel salone “A. Barcellona” del Centro Diurno si terrà un nuovo evento nell’ambito della Settimana Europea Riduzione Rifiuti, Serr 2019. Il titolo della manifestazione è “Compostaggio domestico, principale azione di riduzione dei rifiuti”

Interverranno il sindaco di Furci, Matteo Francilia; il funzionario direttivo del Dipartimento Acqua e Rifiuti della Regione Sicilia, Melania Nicita; il referente regionale del progetto “Differenziamoci”, Gabriele Barchitta, l’assessore del Comune di Giarre, Santi Oliveri; l’istruttore direttivo del Dipartimento Acqua e Rifiuti, Rosario Sciacca; il referente del Comitato Jonico Beni Comuni, Pippo Sturiale.

I relatori si avvicenderanno nella presentazione di una buona pratica che si inquadra tra le principali azioni di riduzione a monte del rifiuto, ossia il compostaggio. Ogni famiglia, effettuando il compostaggio domestico, trasforma i propri rifiuti organici, derivanti dai residui di cibo, in compost, concime naturale per piante. Da qui il sottotitolo dell’evento “dal rifiuto alla pianta”. 

Con la raccolta differenziata, ogni tipologia di rifiuto differenziabile viene conferita in una piattaforma dedicata e da questa riciclata o convertita in nuove risorse (mentre il rifiuto secco o indifferenziato non può essere oggetto di nessuna azione di riciclo e quindi finisce in discarica).

L’umido viene conferito in piattaforme con impianti di compostaggio, che trasformano il rifiuto organico in compost. Tuttavia, la raccolta, il trasporto e il conferimento di tale tipologia di rifiuto determinano dei costi per i cittadini.

Per tale motivo, chi effettua il compostaggio domestico, non immettendo rifiuto organico nella raccolta comunale, ha delle agevolazioni nel pagamento della Tari, che corrispondono al risparmio relativo allo smaltimento “in proprio” di tale rifiuto. 

“Il Comune di Furci Siculo – ha spiegato il sindaco Matteo Francilia – crede fermamente che la pratica del compostaggio domestico rappresenti una concreta azione di riduzione dei rifiuti, considerando che l’umido prodotto rappresenta almeno il 25% del rifiuto complessivamente prodotto. Per tale motivo, in occasione della Serr, esperti nel settore ambientale e nella pratica del compostaggio, incontreranno la comunità, per illustrare i vantaggi legati alla pratica del compostaggio domestico e la semplicità nell’espletamento di tale azione, rispondendo ai dubbi e alle perplessità dei cittadini”. 

Ad oggi già diverse famiglie praticano il compostaggio domestico, altre ancora sono in attesa di ricevere le compostiere, ma sindaco e amministratori si augurano che in futuro molte altre famiglie attuino questa pratica, riducendo notevolmente i costi sostenuti dall’Ente per la gestione dei rifiuti e quindi la Tari.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007