Estate sicura, giro di vite dei carabinieri sulle strade - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Estate sicura, giro di vite dei carabinieri sulle strade

Alessandra Serio

Estate sicura, giro di vite dei carabinieri sulle strade

giovedì 06 Agosto 2015 - 07:38

Il Nucleo Radiomobile ha pattugliato la zona cittadina, denunciando 4 persone alla guida ubriache. Ad altri due giovani è stata ritirata la patente perché si sono rifiutati di sottoporsi all'alcoltest. Arrestato il giovane Neroni: era al volante senza patente, malgrado fosse in affido ai servizi sociali.

Quattro persone denunciate per guida in stato di ebbrezza, 2 per rifiuto di sottoporsi all'alcoltest, 2 persone segnalate alla Prefettura,un denunciato per evasione ed una persona arrestata. E' questo il bilancio dell’attività dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile in servizio ieri in centro e nelle periferie cittadine.

Nel primo caso si tratta di 3 giovani di età compresa tra i 25 e i 34 anni e di un quarantenne, sorpresi alla guida, con passeggeri al seguito, ubriachi. Per loro è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica di Messina per guida in stato di ebbrezza e il ritiro della patente. Nel secondo caso, si tratta di due giovani messinesi di 28 anni, i quali, pur presentando evidenti segni di ubriachezza si sono rifiutati di sottoporsi ai previsti accertamenti. Anche loro sono stati denunciati con ritiro della patente.Un ventottenne invece è stato segnalato alla Prefettura. Nel corso dei controlli, inoltre, una ragazza di 20 anni è stata trovata in possesso di un grammo circa di marijuana ed è stata segnalata alla Prefettura.

Controllati anche i già noti alle forze dell'Ordine: uno di loro, 32 anni, è stato denunciato per evasione e per consumo di droga, perché era all'esterno della propria abitazione e non dentro, pur avendo i domciliari. All'interno, inoltre, i militari hanno trovato un involucro con 4 grammi circa di marijuana, uno contenente 0,3 grammi di cocaina, una piantina di cannabis e un tritaerba.

In manette invece finito Domenico Giovanni Neroni, 27 anni, denunciato dai militari qualche giorno fa per guida senza patente, nonostante fosse sottoposto ad affidamento in prova ai servizi sociali. Beneficio che l’Ufficio di Sorveglianza di Catania gli ha revocato, disponendo che scontasse la sua pena in carcere. Il ragazzo è perciò tornato a Gazzi.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007