“Internet uso e abuso…tutela e difesa”, come proteggersi dalle insidie del web - Tempostretto

“Internet uso e abuso…tutela e difesa”, come proteggersi dalle insidie del web

“Internet uso e abuso…tutela e difesa”, come proteggersi dalle insidie del web

giovedì 20 Ottobre 2016 - 23:04

Sabato 22 ottobre, dalle ore 9, il Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca ospiterà il convegno sulla sicurezza informatica che vedrà tra i relatori numerosi esperti del settore. Focus sui principali aspetti legati alla tutela della privacy, ai reati informatici e alle trappole del web.

Siamo veramente sicuri nel web? La nostra privacy ed identità digitale sono veramente compromessi? Come difendersi? Ma soprattutto: siamo davvero consapevoli dei rischi a cui quotidianamente si va incontro?

Per rispondere a queste domande e per analizzare e approfondire il delicato e complicato universo web è stato organizzato il Convegno sulla Sicurezza informatica “Internet uso e abuso…tutela e difesa”.

L’evento si svolgerà sabato 22 ottobre, dalle ore 9 alle 13, nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca. E’ stato promosso e organizzato da Salvatore Giulintano, militare appartenente alla Guardia di Finanza presso la Stazione Navale di Messina, esperto e consulente in Sicurezza delle Informazioni Digitali, nonché membro Istituzionale dell’International Infomation Systems Forensics Association, dell’Associazione Nazionale Giuristi Informatici e Forensi, e dell’Accademia Internazionale di Scienze Forensi, che dedicherà il suo intervento proprio all’identità digitale e alle trappole della rete.

Andrea Malerba, esperto informatico e membro dell’International Infomation Systems Forensics Association e dell’Associazione Nazionale Giuristi, Informatici e Forensi, farà un focus su digital forensics e antiforensics, la scienza forense che si occupa dei dati contenuti sui dispositivi digitale e di tutti quegli escamotages che provano a mettere in difficoltà i gli investigatori.

Arrigo Palumbo, docente dell’Università di Catanzaro, si occuperà di intercettazioni telefoniche e ambientali.

Antonio Tesoro, avvocato e Presidente del Centro Studi Informatica Giuridica, metterà la lente di ingrandimento sulla nuova criminalità che corre sulla rete e sui reati informatici.

L’idea di partenza è una: l’evoluzione e il progresso delle tecnologie digitali hanno contribuito a far diventare i dispositivi informatici uno strumento indispensabile in ogni settore della vita di ogni individuo. Computer, smartphone, tablet, riproduttori Mp3, navigatori Gps, la tecnologia è entrata a far parte delle nostre famiglie con una facilità che, solo pochi anni fa, non ci saremmo aspettati. Internet è un vero mondo, uno specchio della realtà attraverso la quale si possono compiere viaggi interessanti, ma che cela anche insidie e pericoli. I reati di tipo informatico aumentano a dismisura. Le trappole in cui si rischia di cadere sono innumerevoli.

Durante il convegno di sabato mattina, esperti del settore analizzeranno le tante facce della tematica, spaziando dagli aspetti tecnologici a quelli giudiziari. Sperando anche di fornire utili strumenti per meglio tutelare la propria privacy nell’infinito mondo del web.

Il convegno ha ricevuto il patrocinio di:

Regione Siciliana – Assessorato Alla Cultura Ed Identità Siciliana

Città Metropolitana di Messina

A.N.G.I.F. Associazione Nazionale Giuristi, Informatici e Forensi

I.I.S.F.A. International Infomation Systems Forensics Association

O.N.I.F. Osservatorio Nazionale per l’Informatica Forense

Ordine Degli Avvocati Di Messina

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007