Coronavirus. I consiglieri Pd: "Aumentare i beneficiari della Messina Family card" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Coronavirus. I consiglieri Pd: “Aumentare i beneficiari della Messina Family card”

Redazione

Coronavirus. I consiglieri Pd: “Aumentare i beneficiari della Messina Family card”

mercoledì 08 Aprile 2020 - 07:43
Coronavirus. I consiglieri Pd: “Aumentare i beneficiari della Messina Family card”

I consiglieri propongono all'amministrazione di ampliare la platea dei beneficiari dal momento che l'emergenza sta colpendo fasce sempre più ampie di popolazione

La situazione economica cittadina era già critica prima dell’arrivo della pandemia. Proprio per questo le misure prese dal Comune per far fronte all’emergenza con la Family card dovrebbero essere ampliate. E’ la proposta dei consiglieri comunali del Pd Antonella Russo, Felice Calabrò, Gaetano Gennaro e Alessandro Russo. I consiglieri apprezzano la decisione presa dall’amministrazione e l’istituzione di un fondo di quasi a 40 milioni di euro, da usare per sostenere le famiglie bisognose.

Ampliare la platea dei beneficiari

 “Riteniamo quindi necessario ampliare la platea dei soggetti beneficiari dei buoni spesa “Messina family card”, vista la consistente disponibilità economica che il comune di Messina ha messo in campo a tale. I parametri di accesso ai benefici  individuati nella delibera di giunta risultano però, in relazione al limite di depositi bancari e postali posseduti dalle famiglie richiedenti, eccessivamente restrittivi. La condizione di povertà infatti si sta progressivamente estendendo alle fasce sociali che finora hanno goduto di sicurezze economiche”.

Alzare la soglia d’accesso

In altre città ove è stato previsto quale parametro di accesso al beneficio l’esistenza di una soglia di deposito bancario o postale, rilevano i consiglieri, tale soglia risulta molto più ampia rispetto a quella indicata dal comune di Messina. Il comune di Reggio Calabria, ad esempio ha indicato come limite un patrimonio finanziario disponibile (conto corrente/bancario/postale) superiore ad euro 5.000,00, a prescindere dal numero dei componenti il nucleo, condizioni analoghe a quanto previsto dal Comune di Milano. Il comune di Catania pare non abbia individuato nessuna soglia di risparmio posseduto quale parametro di accesso alla card.

Gli esponenti del Pd chiedono quindi al sindaco 1)di ampliare la platea dei soggetti interessati alla misura del Buono spesa “Messina family card”, anche ai seguenti soggetti:

  1. persone a cui non è stato rinnovato il contratto di lavoro, e che non possono accedere agli ammortizzatori sociali;
  2. lavoratori senza regolare contratto;
  3. 3 soggetti che si trovino nella condizione di povertà al di sotto dell’indice ISTAT;
  4. disoccupati di lunga durata;
  • Nuclei familiari numerosi con presenza di minori (5 + componenti);
  • Nuclei con disabili in situazione di fragilità economica.
  • Anziani soli in attesa di pensione.
  • Lavoratori titolari di azienda in forma singola o associata e titolari di partita IVA che hanno dovuto chiudere o che hanno subito drastiche diminuzione di reddito a causa delle ripercussioni economiche causate dall’emergenza Covid19”;
  • Lavoratori occasionali che pur avendo contratti attivi, hanno subìto una contrazione del lavoro.

Le altre proposte del Pd

Qualora non sia possibile eliminare del tutto il presupposto derivante dal limite ai depositi bancari e postali dei richiedenti, i consiglieri Pd chiedono di elevare, le soglie di risparmio in relazione al nucleo familiare, entro il limite di risparmio di € 5.000,00 a singolo nucleo familiare. Nell’eventualità che il parametro debba necessariamente rapportarsi al numero di componenti del nucleo familiare, modificarlo nel modo seguente:

  1. Inferiori ad € 1.000,00 se nucleo composto da una sola persona;
  2. Inferiori ad € 2.000,00 se nucleo composto da due persone;
  3. Inferiori ad € 3.000,00 se nucleo composto da tre persone;
  4. Inferiori ad € 4.000,00 se nucleo composto da quattro persone;
  5. Inferiori ad € 5.000,00 se nucleo composto da cinque persone o più.

Articoli correlati

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007