Coronavirus Sicilia. Contagi in salita ma cala l'aumento dei ricoveri - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Coronavirus Sicilia. Contagi in salita ma cala l’aumento dei ricoveri

Marco Ipsale

Coronavirus Sicilia. Contagi in salita ma cala l’aumento dei ricoveri

lunedì 23 Novembre 2020 - 08:55
Coronavirus Sicilia. Contagi in salita ma cala l’aumento dei ricoveri

Nel fine settimana il picco massimo ma va meglio a Trapani, Siracusa e Agrigento. Curva ancora verso l'alto a Palermo, Catania, Messina e Caltanissetta. Negli ultimi 4 giorni non aumentano le persone in rianimazione

10.261 nuovi contagi in Sicilia nella settimana dal 9 al 15 novembre, 11.597 in quella dal 16 al 22 novembre. Sono ancora in aumento i casi di coronavirus nella nostra regione, proprio nel fine settimana è stato raggiunto il picco massimo della percentuale di positivi rispetto ai tamponi, il 19,6 %, ben cinque punti sopra la percentuale nazionale.

Le situazioni peggiori: Palermo, Catania e Ragusa

Il 55,3 % dei casi regionali, da inizio pandemia, riguarda le province di Palermo e Catania. Nell’ultima settimana questa percentuale sale di poco, al 56,6 %, negli ultimi due giorni arriva fino al 66 %. Sono i due territori più grandi e contano insieme 2 milioni 360mila abitanti, il 47 % rispetto ai 5 milioni dell’intera regione, ma restano tra le province più colpite anche in rapporto al numero degli abitanti, precedute solo da Ragusa, che ha registrato in tutto 4.868 casi ma su 320mila abitanti.

Aumento in calo a Trapani, Siracusa e Agrigento

Si intravedono comunque alcuni spiragli. Per la prima volta durante la seconda ondata ci sono tre province che registrano un aumento inferiore rispetto a quello della settimana precedente. In provincia di Trapani ci sono stati 800 nuovi casi (la settimana prima erano stati 858), Siracusa 515 (erano stati 575), Agrigento 536 (erano stati 589). Altre due vanno quasi in pareggio: Ragusa 982 (erano stati 975), Enna 368 (erano stati 359).

Curva verso l’alto a Palermo, Catania, Messina e Caltanissetta

Le province in cui i casi sono aumentati sono quattro: Palermo (da 2732 a 3455), Catania (da 2601 a 3107), Messina (da 1108 a 1307, media in aumento da 158 a 186 casi al giorno, il totale ha raggiunto 5248), Caltanissetta (da 464 a 527).

In aumento vittime e guariti

In aumento anche le vittime. La scorsa settimana erano state 220, quella appena trascorsa 290. Da una media di 31 al giorno a una media di 41 al giorno. Ieri il picco massimo con 45 decessi, anche se il dato sembra stabilizzato, in attesa che vada in discesa. 43 morti venerdì e sabato, 40 giovedì, 44 mercoledì, 39 martedì, 36 lunedì.

In lieve aumento, per fortuna, anche i guariti: 2952 questa settimana, 2701 la precedente.

Aumento dei ricoveri in calo

Il dato più incoraggiante arriva dai ricoveri. Questa settimana ce ne sono stati 121 in più, la scorsa 226. E, tra questi, ce ne sono 24 in più in terapia intensiva, a fronte dei 40 in più la settimana prima. Se poi scomponiamo il dato e lo limitiamo agli ultimi quattro giorni, c’è una sola persona in più in rianimazione. Mercoledì 18 novembre erano 240, oggi sono 241, visto che giovedì il dato è rimasto fermo, venerdì ha fatto segnare +2, sabato di nuovo fermo e domenica -1, per la prima volta in calo, anche se solo di un’unità.

Articoli correlati

Tag:

Un commento

  1. anonimopalermitano 24 Novembre 2020 08:00

    I controlli delle Forze dell’Ordine sono evidentemente sporadici e scarsi e la maggior parte della cittadinanza siciliana è incivile e non rispetta le regole anti-Covid19, quindi è normale che i contagi aumentino!

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x